GS Beaver Creek: Luitz va col vento

Di Marco Di Marco

Il tedesco davanti al felice ritorno di Ted Ligety e all’immortale Hirscher. Forti folate per tutti gli atleti. In ritardo, ma non tragico, gli Azzurri

Il tedesco Stefan Luitz ci prova. Al termine della prima manche del gigante di Beaver Creek, gode un vantaggio di 29/100 sull’americano Ted Ligety che qui ritorna dopo un anno di stop. Ma quale pista migliore per il debutto stagionale, laddove ha già trionfato 5 volte?  Ted è tornato e questa è una magnifica notizia per lo spettacolo cui non si è sottratto ancora una volta Marcel Hirscher. Azione sempre spettacolare da vedere e sicuramente efficace anche per il responso del cronometro che ha premiato la sua prima manche col terzo tempo, a 39/100 da Stefan. Davvero incredibile la prova del tedesco, che ha disegnato linee perfette dall’inizio alla fine, con una piccolissima sola sbavatura. La sensazione è che abbia già trovato, prima degli altri, la tecnica più efficace da assumere con le nuove sciancrature.
Alle spalle del terzetto di testa, l’austriaco Manuel Feller che con la sua azione sempre tirata al massimo dei rischi ha raggiunto al quarto posto l’elvetico Marcel Murisier, bravo a concludere a +0,64 dalla testa. Poi alle loro spalle l’ottima prova del croato Filip Zubcic, sesto a +0,93, poi un folto plotoncino di talenti, ma tutti con un ritardo superiore al secondo tra i quali. Olsson +1″02, Kristoffersen +1″07, ma prima di loro il francese Loic Meillard, ottavo a +1″05, che come la sorella, si presenta quest’anno come una delle più grandi novità stagionali. Quindi la coppia azzurra Moelgg, decimo a +1″08 e De Aliprandini undicesimo a +1″14. Roberto Nani è(+1″96) è stato tra i migliori in assoluto nel primo tratto, poi ci ha piantato giù un erroraccio che lo ha condannato a uscire dalla top ten. Per lui si tratta di un ritorno dall’anonimato della stagione scorsa tutto sommato positivo. Riccardo Tonetti ha pagato in maniera eccessiva un errore commesso nel punto sbagliato, a ridposso del piano, dopo aver superato la prima metù con un ritardo di appena 3 decimi. Due secondi netti il suo ritardo, esattamente lo stesso patito dal francese Alexis Pinturtault, stranito e in credulo più di noi. Decisamente più indietro Florian Eisath +2″14. Tutti e cinmque li ritroveremo però nella seconda manche. Niente da fare invece per Giovanni Borsotti che ha chiuso la sua prova con un gap di oltre 3 secondi. Meglio di lui ha fatto Simon Maurberger che con il pettorale 59 ha chiuso il 39esima posizione a +2″64

 

Classifica dopo i primi 32

Start List

BIB RANK NAME NAT TIME DIFF
1 1 49 FAIVRE Mathieu

FRA

1:21.36 +3.66
2 2 3 HIRSCHER Marcel

AUT

1:18.09 +0.39
3 3 17 FANARA Thomas

FRA

1:19.16 +1.46
4 4 9 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

1:18.77 +1.07
5 5 1 LUITZ Stefan

GER

1:17.70 0.00
6 6 21 NESTVOLD-HAUGEN Leif Kristian

NOR

1:19.56 +1.86
7 7 24 PINTURAULT Alexis

FRA

1:19.70 +2.00
8 8 7 OLSSON Matts

SWE

1:18.72 +1.02
9 9 11 DE ALIPRANDINI Luca

ITA

1:18.84 +1.14
10 10 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

DNF
11 11 15 KRANJEC Zan

SLO

1:19.13 +1.43
12 12 4 MURISIER Justin

SUI

1:18.34 +0.64
13 13 LEITINGER Roland

AUT

DNF
14 14 2 LIGETY Ted

USA

1:17.99 +0.29
15 15 27 EISATH Florian

ITA

1:19.84 +2.14
16 16 10 MOELGG Manfred

ITA

1:18.78 +1.08
17 17 13 KILDE Aleksander Aamodt

NOR

1:19.01 +1.31
18 18 4 FELLER Manuel

AUT

1:18.34 +0.64
19 19 14 MYHRER Andre

SWE

1:19.03 +1.33
20 20 24 TONETTI Riccardo

ITA

1:19.70 +2.00
21 21 6 ZUBCIC Filip

CRO

1:18.63 +0.93
22 22 19 CAVIEZEL Gino

SUI

1:19.30 +1.60
23 23 20 READ Erik

CAN

1:19.35 +1.65
24 24 18 FORD Tommy

USA

1:19.20 +1.50
25 25 16 DOPFER Fritz

GER

1:19.15 +1.45
26 26 37 SANDELL Marcus

FIN

1:20.10 +2.40
27 27 8 MEILLARD Loic

SUI

1:18.75 +1.05
28 28 36 CHODOUNSKY David

USA

1:20.07 +2.37
29 29 23 NANI Roberto

ITA

1:19.66 +1.96
30 30 41 JITLOFF Tim

USA

1:20.41 +2.71
31 31 48 JANSRUD Kjetil

NOR

1:21.26 +3.56
32 32 47 PARIS Dominik

ITA

1:21.01 +3.31
33 33 MAYER Matthias

AUT

DNF
34 34 REICHELT Hannes

AUT

DNF
35 35 26 ZURBRIGGEN Elia

SUI

1:19.81 +2.11
36 36 35 TRIKHICHEV Pavel

RUS

1:20.04 +2.34
37 37 12 PHILP Trevor

CAN

1:18.92 +1.22
38 38 TORSTI Samu

FIN

DNF
39 39 51 PATRICKSSON Axel William

NOR

1:21.46 +3.76
40 40 32 WINDINGSTAD Rasmus

NOR

1:20.00 +2.30
41 41 45 BORSOTTI Giovanni

ITA

1:20.78 +3.08
42 42 39 WALCH Magnus

AUT

1:20.28 +2.58
43 43 28 MATHIS Marcel

AUT

1:19.91 +2.21
44 44 46 FEASEY Willis

NZL

1:21.00 +3.30
45 45 SCHMID Alexander

GER

DNF
46 46 31 MONSEN Marcus

NOR

1:19.93 +2.23
47 47 52 ZAMPA Andreas

SVK

1:21.74 +4.04
48 48 28 BROWN Phil

CAN

1:19.91 +2.21
49 49 42 COCHRAN-SIEGLE Ryan

USA

1:20.58 +2.88
50 50 33 BRENNSTEINER Stefan

AUT

1:20.02 +2.32
51 51 43 BARWOOD Adam

NZL

1:20.64 +2.94
52 52 22 NETELAND Bjoernar

NOR

1:19.61 +1.91
53 53 ODERMATT Marco

SUI

DNF
54 54 38 ROULIN Gilles

SUI

1:20.19 +2.49
55 55 COOK Dustin

CAN

DNF
56 56 44 ANDRIENKO Aleksander

RUS

1:20.71 +3.01
57 57 50 DEMSCHAR Dominic

AUS

1:21.42 +3.72
58 58 34 STRASSER Linus

GER

1:20.03 +2.33
59 59 40 MAURBERGER Simon

ITA

1:20.34 +2.64
60 60 28 HADALIN Stefan

SLO

1:19.91 +2.21
61 61 MCLAUGHLIN Brian

USA

Started
62 62 ROGENTIN Stefan

SUI

Started
63 63 KRYZL Krystof

CZE

64 64 TUMLER Thomas

SUI

65 65 VERDU Joan

AND

66 66 SCHWAIGER Dominik

GER

67 67 RADAMUS River

USA

68 68 MONSEN Felix

SWE

69 69 DUKE William

ARG

© RIPRODUZIONE RISERVATA 03 dicembre 2017
Tags
Ultimi articoli