Alpi Centrali, Donegana se ne va

Di Marco Di Marco

Gesto di protesta del consigliere lombardo, nonché notaio, per l’attività politica federale esercitata dagli organi territoriali

Questa la lettera inviata a tutti gli organi di stampa, scritta da Luca Donegana (nella foto del suo profilo FB, durante una premiazione), dove comunica ufficialmente le sue dimissioni da Consigliere delle Alpi Centrali. Ecco le sue motivazioni.
Lunedì ho rassegnato le mie irrevocabili dimissioni da consigliere del Comitato Regionale Alpi Centrali della FISI. Denuncio in particolare la situazione inaccettabile che si è creata in merito alle votazioni per il rinnovo delle cariche federali: i presidenti regionali (fra l’altro in scadenza di mandato), o almeno alcuni di loro, si sono arrogati il diritto di decidere i futuri assetti della federazione. E’ di tutta evidenza che i consiglieri federali eletti in ragione della attività politica svolta dagli organi territoriali non rappresenteranno la base e di conseguenza il futuro consiglio federale sarà un consiglio del tutto avulso dalla base e privo di qualsiasi reale legittimazione.

Le mie dimissioni sono giustificate dalle ripetute e inaccettabili violazioni poste in essere, in occasioni pubbliche e in articoli sulla stampa, in relazione al divieto per gli organi territoriali della federazione di effettuare qualsiasi attività politica e di avvalersi per la medesima di strutture della federazione.

Tale divieto veniva , fra l’altro, già affermato chiaramente in una lettera della federazione a me indirizzata nell’anno 2012 e trasmessami proprio presidente Flavio Roda.

Ricordo ancora una volta che:

a) gli organi territoriali della FISI non possono svolgere attività politica;

b) il voto spetta agli sci club che sono la base indispensabile del movimento

(Luca Donegana)

© RIPRODUZIONE RISERVATA 27 marzo 2018
Tags
Ultimi articoli