I corsi - Sci Alpino

L’Università propone corsi brevi di tre giorni (con possibili varianti) con scadenza mensile in stagione, ma anche nel periodo estivo e autunnale.

Come accade negli atenei accademici, sono previsti alcuni esami con valutazione in trentesimi/30 che hanno lo scopo di dare un effettivo valore al livello tecnico raggiunto decisamente più preciso rispetto alla classificazione in stellette stabilita dalla scuola italiana sci. Quest’ultima valutazione dice quali esercizi si riescono a fare, l’università dice come li esegui. Rispetto a una lezione classica, la giornata tipo prevede, due o tre materie trattate da altrettanti docenti. Nelle ore pomeridiane le lezioni continuano in aula con la correzione video, sessioni di teoria ed altre materie che esulano dalla tecnica. Vale a dire: i materiali, la preparazione di sci e scarponi, la preparazione fisica, aspetti di psicologia sportiva, l’alimentazione ed altre. In realtà nessuno è sotto esame, nessuno è sotto giudizio, nessuno viene promosso o bocciato. La valutazione si rende utile agli allievi per comprendere meglio il proprio livello e creare uno stimolo, per accrescere la propria conoscenza, sia tecnica che teorica, dello sport che più si ama.

I corsi propongono tre livelli tecnici: Perfezionamento, Agonismo e Base
Livello TOP

E’ lo sciatore che scia già in sicurezza a sci paralleli su ogni tipo di terreno, quindi sciatori da 1 a 3 stelle d’oro (scuola italiana sci), fino alla pre-agonistica. Verranno sviluppati i movimenti che permetteranno agli sciatori di raggiungere un livello con la migliore conduzione possibile, sfruttando le caratteristiche degli attrezzi utilizzati. Appartengono a questo livello anche sciatori che vogliono prepararsi alla selezione per diventare maestri di sci o anche chi ha già ottenuto il distintivo ma vuole diventare allenatore e/o Istruttore nazionale. Infatti, lo sviluppo della tecnica, sui vai tipi di archi di curva, e con esercizi diversi, fa parte della progressione tecnica. Per appasisonati di questo livello, i docenti sono: Giorgio Rocca, Fabio De Crignis, Gianluca Grigoletto, Davide Simoncelli, Massimiliano Blardone, Barbara Milani, Mirko Deflorian, Luca Pesando, Simone Arfino, ovvero ex atleti di Coppa del Mondo, Istruttori Nazionali, allenatori di III livello.

Livello AGONISMO

E’ lo sciatore che vuole allenarsi per trovare i giusti tempismi nei tracciati e nelle competizioni di slalom, gigante e superG. Non è una questione di età: si parla di ragazzini fino ai Master. Di base si seguono le stese materie e i medesimi programmi del livello Top, naturalmente con l’aggiunta della componente agonistica, rappresentata da prove tra le porte. I docenti saranno principalmente Davide Simoncelli, Masismiliano Blardone, Giorgio Rocca, Mirko Deflorian e Fabio De Crignis

Livello LIGHT

E’ lo sciatore che sa affrontare discese a sci paralleli. L’obiettivo principale è sviluppare una sciata a sci paralleli in totale sicurezza, su tutti i tipi di neve e di pendio. Non sono fanatici della tecnica, ma vogliono comunque respirare un ambiente di veri ed esperti professionisti della neve. Il costo per ogni campus per questo livello è inferiore rispetto al Top, in quanto l’allievo non avrà necessità di accedere ad alcune parti del programma che si svilupperà nei tre giorni (video commentati, lezioni di teoria). Il corpo docenti, pur di altissimo livello, con Istruttori Nazionali e/o allenatori di III livello, non saranno quelli del corso Top o agonistico.

Ogni campus propone da 3 a 4 materie indipendentemente dai livelli. Top e Light seguiranno lo stesso programma evidentemente con dinamiche differenti, mentre approfondimenti specifici sono presi in considerazione per il livello agonistico.
Il programma della stagione 2015/2016 non si discosterà da quello proposto per il 2014/15, con una ventina di materie suddivise, e a volte riproposte, nei 7 campus previsti

Corso 1 – Les Deux Alpes – Sci Alpino – Agonistico
Spalle/Busto/Braccia
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
1a fase di curva
La prima parte di curva e' particolarmente delicata, per via della variazione di pendenza e della necessità di mantenere la corretta perpendicolarità del corpo col terreno
2a fase di curva
Create le corrette azioni motorie nella prima parte di curva, dalla massima pendenza occorre adattare i movimenti del corpo alle successive variazioni che si susseguono, fino al punto di chiusura curva.
Concentrazione e determinazione
La concentrazione nello sci alpino è una componente determinante per il raggiungimento dei risultati prefissati. La determinazione è una capacità psicologica necessarie ai fini di una prestazione di eccellenza.
Tecnica/Attrezzi/Preparazione
12 domande sulla tecnica sciistica, l attrezzatura e la preparazione dei materiali
Corso 1 – Les Deux Alpes – Sci Alpino – Light
Busto/Spalle/Braccia
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
1a fase di curva
La prima parte di curva è particolarmente delicata, per via della variazione di pendenza e della necessità di mantenere la corretta perpendicolarità del corpo col terreno
2a fase di curva
Create le corrette azioni motorie nella prima parte di curva, dalla massima pendenza occorre adattare i movimenti del corpo alle successive variazioni che si susseguono, fino al punto di chiusura curva.
Concentrazione/Determinazione
La concentrazione nello sci alpino è una componente determinante per il raggiungimento dei risultati prefissati. La determinazione è una capacità psicologica necessarie ai fini di una prestazione di eccellenza.
Tecnica/Attrezzi/Preparazione
12 domande sulla tecnica sciistica, l attrezzatura e la preparazione dei materiali
Corso 1 – Les Deux Alpes – Sci Alpino – Top
Busto/Spalle/Braccia – Deca
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
1a fase di curva – Grigo
La prima parte di curva è particolarmente delicata, per via della variazione di pendenza e della necessità di mantenere la corretta perpendicolarità del corpo col terreno
2a fase di curva – Rocca
Create le corrette azioni motorie nella prima parte di curva, dalla massima pendenza occorre adattare i movimenti del corpo alle successive variazioni che si susseguono, fino al punto di chiusura curva.
Concentrazione/Determinazione – Rocca
La concentrazione nello sci alpino è una componente determinante per il raggiungimento dei risultati prefissati. La determinazione è una capacità psicologica necessarie ai fini di una prestazione di eccellenza.
Tecnica/Attrezzi/Preparazione
12 domande sulla tecnica sciistica, l attrezzatura e la preparazione dei materiali
Corso 10 – Sankt Moritz – Sci Alpino – LIGHT
Corso 10 Sankt Moritz – Sci Alpino – Top
Corso 11 – Madonna di Campiglio – Sci Alpino – Light
Corso 11 – Madonna di Campiglio – Sci Alpino – Top
Corso 12 – Passo Montecroce – Sci Alpino – Light
Corso 12 – Passo Montecroce – Sci Alpino – Top
Corso 13 – Courmayeur – sci alpino – Light
Corso 13 – Courmayeur – sci alpino – Top
Corso 14 – Val Senales – Sci Alpino – Light
Corso 14 – Val Senales Sci Alpino – Top
Corso 15 – Hintertux – Light
Corso 15 – Hintertux – top
Corso 16 – Saint Mortiz (SUI) – Light
Corso 16 – Saint Mortiz (SUI) – Top
Corso 17 – Andermatt (SUI)
Corso 18 – Madonna di Campiglio – Livello Light
Corso 18 – Madonna di Campiglio – sci alpino – TOP
Corso 19 – Passo Monte Croce
CORSO 19 – PASSO MONTE CROCE – LIGHT
CORSO 19 – PASSO MONTE CROCE – TOP
Corso 2 HINTERTUX – Sci Alpino – Light
Ricerca della presa di spigolo
Abilità di creare un angolo di incidenza tra gli sci e la neve. Caratteristica fondamentale per ricercare un legame sempre pi√π stabile, in grado di consentire il mantenimento di traiettorie precise, sia in diagonale che in curva.
Ricerca della perpendicolarità
Abilità di adattare continuamente l'asse longitudinale del corpo in modo da ottenere un angolo retto con il pendio. Caratteristica fondamentale per ricercare e recuperare la centralità sugli sci.
Gestione della presa di spigolo
Abilità di utilizzare e modificare, punto per punto, l'angolo di incidenza formato dagli sci e la neve. Caratteristica fondamentale per poter effettuare cambi di direzione, in abbinamento all'azione di guida degli sci o al pilotaggio dei piedi, con i
Valutazione Corto Raggio
Esercizio tecnico
Valutazione Serpentina
Esercizio tecnico
Tecnica/Attrezzi/Preparazione 2
12 domande sulla tecnica sciistica, l attrezzatura e la preparazione dei materiali
Corso 2 HINTERTUX – Sci Alpino – Top
Ricerca della perpendicolarità – Deca
Abilità di adattare continuamente l asse longitudinale del corpo in modo da ottenere un angolo retto con il pendio. Caratteristica fondamentale per ricercare e recuperare la centralità sugli sci.
Ricerca della presa di spigolo – Kast
Abilità di creare un angolo di incidenza tra gli sci e la neve. Caratteristica fondamentale per ricercare un legame sempre pi√π stabile, in grado di consentire il mantenimento di traiettorie precise, sia in diagonale che in curva.
Gestione della presa di spigolo -Rocca
Abilità di utilizzare e modificare, punto per punto, l'angolo di incidenza formato dagli sci e la neve. Caratteristica fondamentale per poter effettuare cambi di direzione, in abbinamento all'azione di guida degli sci o al pilotaggio dei piedi, con i
Tecnica/Attrezzi/Preparazione 2
12 domande sulla tecnica sciistica, l attrezzatura e la preparazione dei materiali
Corso 20 – Folgaria
CORSO 20 – FOLGARIA – LIGHT
CORSO 20 – FOLGARIA – TOP
Corso 21 – Val Senales
CORSO 21 – VAL SENALES – LIGHT
CORSO 21 – VAL SENALES – TOP
Corso 22 – Les 2 Alpes
Corso 23 – Hintertux Light
Corso 23 – Hintertux Top
Corso 24 – St. Moritz Light
Corso 24 – St. Moritz Top
Corso 25 – Andermatt/Madonna di Campiglio Light
Corso 25 – Andermatt/Madonna di Campiglio Top
Corso 26 – Andermatt/Madonna di Campiglio Light
Corso 26 – Andermatt/Madonna di Campiglio Top
Corso 27 – Passo Monte Croce o Canazei Light
Corso 27 – Passo Monte Croce o Canazei Top
Corso 28 – Alagna o Folgaria Light
Corso 28 – Alagna o Folgaria Top
Corso 29 – Val Senales Light
Corso 29 – Val Senales Top
Corso 3 SANKT MORITZ – Sci Alpino – Light
Angolazione
è la serie dei Movimenti che consentono la Presa di Spigolo: è lo spostamento trasversale dell'asse del bacino verso il centro della curva
Sviluppo della centralità dinamica
è la condizione in cui tutte le forze che agiscono sullo sciatore cadono all'interno della nostra base d'appoggio, compresa tra le punte e il lati esterni degli scarponi.
Gestione e distribuzione dei movimenti
Per gestione dei movimenti si intende l'abilità di utilizzare gli arti inferiori in maniera controllata e funzionale alle esigenze fisiche e tecniche dello sciatore durante le differenti espressioni di forza prodotte lungo la discesa. Per distribuzione
Valutazione Corto raggio
Esercizio tecnico
Arco medio
Esercizio tecnico
Corso 3 SANKT MORITZ – Sci Alpino – Top
Angolazione – Grigo
E' la serie dei Movimenti che consentono la Presa di Spigolo: è lo spostamento trasversale dell'asse del bacino verso il centro della curva
Sviluppo della centralità dinamica – Rocca
E' la condizione in cui tutte le forze che agiscono sullo sciatore cadono all'interno della nostra base d'appoggio, compresa tra le punte e il lati esterni degli scarponi.
Gestione e distribuzione dei movimenti – Deca
Per gestione dei movimenti si intende l'abilità di utilizzare gli arti inferiori in maniera controllata e funzionale alle esigenze fisiche e tecniche dello sciatore durante le differenti espressioni di forza prodotte lungo la discesa. Per distribuzione
Corso 4 MADONNA DI CAMPIGLIO – Sci Alpino – Light
Attitudine alla velocità
Movimenti/gestione attrezzo/sicurezza
Corto Raggio
Esecuzione dell'esercizio
Serpentina
Esecuzione dell'esercizio
Corso 4 MADONNA DI CAMPIGLIO – Sci Alpino – Top
Parallelismo dei piedi e delle ginocchia – Grigo
Per sfruttare al meglio gli sci di ultima generazione e creare i presupposti della
Attitudine alla velocità – Rocca
Per Attitutine alla Velocità si intende la capacità indivuale di base di esprimersi tecnicamente sugli sci, a velocità superiori rispetto alla media. Questa capacità si manifesta attraverso alcune particolari caratteristiche fisiche e psicologiche, s
Preparazione all’appoggio – Deca
Con il termine di preparazione dell'appoggio del bastoncino, nel linguaggio sciistico, viene inteso quel movimento combinato tra parte alta del corpo ed arti inferiori, in grado di generare un appoggio concreto ed ottimale del bastoncino, senza generare
Parallelismo di piedi e ginocchia – Deflo
Per sfruttare al meglio gli sci di ultima generazione e creare i presupposti della
L’Attitudine alla velocità – Deflo
Per Attitutine alla Velocità si intende la capacità indivuale di base di esprimersi tecnicamente sugli sci, a velocità superiori rispetto alla media. Questa capacità si manifesta attraverso alcune particolari caratteristiche fisiche e psicologiche, s
Come preparare l’appoggio – Deflo
Con il termine di preparazione dell'appoggio del bastoncino, nel linguaggio sciistico, viene inteso quel movimento combinato tra parte alta del corpo ed arti inferiori, in grado di generare un appoggio concreto ed ottimale del bastoncino, senza generare
Serpentina – Rocca
Valutazione nell'esecuzione dell'esercizio
Corto Raggio – Rocca
Esecuzione dell'esercizio
Corso 5 Passo Montecroce – Sci Alpino – Agonistico
Avviamento all’agonismo
I principi base della tecnica agonistica
Slalom gigante
I fondamentali tecnici della specialita' slalom gigante
1a fase di curva
I fondamentali della specialita' dei rapid gates
Corso 5 Passo Montecroce – Sci Alpino – Light
Inizio Curva
La prima parte di curva è particolarmente delicata, per via della variazione di pendenza e della necessità di mantenere la corretta perpendicolarità del corpo col terreno
Chiusura Curva
Create le corrette azioni motorie nella prima parte di curva, dalla massima pendenza occorre adattare i movimenti del corpo alle successive variazioni che si susseguono, fino al punto di chiusura curva.
Busto/Spalle/Braccia
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
Corso 5 Passo Montecroce – Sci Alpino – Top
Inizio Curva- Deca
La prima parte di curva è particolarmente delicata, per via della variazione di pendenza e della necessità di mantenere la corretta perpendicolarità del corpo col terreno
Fine Curva – Milani
Create le corrette azioni motorie nella prima parte di curva, dalla massima pendenza occorre adattare i movimenti del corpo alle successive variazioni che si susseguono, fino al punto di chiusura curva.
Busto/Spalle/Braccia – Max
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
Inizio Curva – Bisicchia
La prima parte di curva è particolarmente delicata, per via della variazione di pendenza e della necessità di mantenere la corretta perpendicolarità del corpo col terreno
Fine Curva – Bisicchia
Create le corrette azioni motorie nella prima parte di curva, dalla massima pendenza occorre adattare i movimenti del corpo alle successive variazioni che si susseguono, fino al punto di chiusura curva.
Busto/Spalle/Braccia – Bisicchia
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
Busto/Spalle/Braccia – Grigo
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
Corso 6 Livigno – Sci Alpino – Light
Test di teoria
15 domande delle materie trattate durante il corso
Corso 6 Livigno – Sci Alpino – Top
Busto Spalle Braccia – Grigo
Il Busto rappresenta una zona importante per gli sciatori perchè consente, attraverso la muscolatura dei pettorali e l'azione delle spalle di coordinare i movimenti delle braccia
Adattamento Archi e Ritmi Diversi – Grigo
Adattamento ad archi e ritmi diversi, sfruttando le capacità tecniche, coordinative
Angolazione – Deca
E' la serie dei Movimenti che consentono la Presa di Spigolo: è lo spostamento trasversale dell'asse del bacino verso il centro della curva
Ricerca della perpendicolarità – Simo
Abilità di adattare continuamente l asse longitudinale del corpo in modo da ottenere un angolo retto con il pendio. Caratteristica fondamentale per ricercare e recuperare la centralità sugli sci.
Adattamento Archi e Ritmi Diversi – Deca
Adattamento ad archi e ritmi diversi, sfruttando le capacità tecniche, coordinative
Adattamento Archi e Ritmi Diversi – Simo
Adattamento ad archi e ritmi diversi, sfruttando le capacità tecniche, coordinative
Test di teoria
15 domande delle 4 materie trattate durante il corso
Corso 7 – Les Deux Alpes – Sci Alpino – Top
Coordinazione dei movimenti (Deca)
Tempismo, armonia, controllo in tutte le fasi di curva
preparazione all’appoggio (Deca)
Con il termine di preparazione dell'appoggio del bastoncino, nel linguaggio sciistico, viene inteso quel movimento combinato tra parte alta del corpo ed arti inferiori, in grado di generare un appoggio concreto ed ottimale del bastoncino, senza generare
Distribuzione dei carichi (Grigo)
Concetto tecnico fondamentale per disegnare qualsiasi arco di curva
Precisione in curva (Grigo)
Come disegnare curve con la massima precisione e incidenza possibile
Corso 7 LES DEUX ALPES – Sci Alpino – Agonistico
Suddivisione fasi di curva (Grigo)
Capacita' di suddividere la curva per rendere piu' efficace la sciata
Suddivisione fasi di curva (Simo)
Capacita' di suddividere la curva per rendere piu' efficace la sciata
Passaggio sul palo (Grigo)
Ricognizione, memorizzazione e come superare il palo
Passaggio sul palo (Simoncelli)
Ricognizione, memorizzazione e come superare il palo
Conoscenza concetti tecnici specifici (Deca)
Anticipo, traiettoria, controllo velocita'...
Conoscenza concetti tecnici specifici (Simo)
Anticipo, traiettoria, controllo velocita'...
I fondamentali del gigante
Comprende un po' tutto, dal superamento del palo, alla gestione dello sci lungo tutta la curva
I fondamentali della curva in gigante
I fondamentali tecnici della specialita' slalom gigante
Corso 8 – Hintertux – Sci Alpino – Light
Corso 8 – Hintertux – Sci Alpino – Racing
Corso 8 – Hintertux – Sci Alpino – Top

Ex atleti di Coppa del Mondo, Istruttori nazionali e Allenatori di 3°livello. Queste le caratteristiche dei nostri professori.

Giorgio Rocca, Fabio De Crignis, Gianluca Grigoletto, Christian Castellano, e Barbara Milani: questi sono i docenti di Sciare Campus – l’Università della Tecnica. A lori potranno aggiungersi altri specialisti come Davide Simoncelli, Massimiliano Blardone, Mirko Deflorian, la cui presenza è subordinata agli impegni professionali. Ai nostri collaudatori di Sciare magazine è affidato invece il comparto dei corsi Light. Questa infatti è la condizione primaria per entrare nell’università come docenti, far parte del team Sciare costruito per testare i materiali. Materiale che poi si rende utile per la Guida Tecnica all’Acquisto. Il coordinamento dei Docenti è riposta nelle sagge mani di Giovanni Migliardi, il rettore dell’Università, nonché direttore del programma test di Sciare di cui è anche responsabile tecnico.
Ecco dunque l’elenco dei docenti, considerando che all’occorrenza sono disponibili anche: Hannes Aichner, Emanuele Bafatti, Andrea Barulli, Amelia Bisicchia, Stefania Burba, Annalisa Ceresa, Benedetta Cumani, Stefano Dametto, Luisa Forcherio, Federico Gattiglio, Francesco gennari, Andrea Giordano, Bruno Grandi, Hylari Longhini, Lucia Mazzotti, Alessandra Mazzucchi, Marcella Vantini, Francesca Zermann, Paco Veluscek, Amelia Bisicchia.

Top
Maurilio Alessi
Agonistico
Simone Arfino
Amelia Bisicchia
Massimiliano Blardone
Light
Chiara Carratu
Andrea Caruso
Light
Andrea Caruso
Nato il 13 marzo 1970 a Biella, risiede a Occhieppo Inf. (BI). È maestro di sci dal 1989, allenatore federale dal 1994 e in inverno lavora per lo sci club di Cossato (BI). Non ha mai mancati un appuntamento con i test di Sciare magazine. Gestisce anche due negozi di articoli sportivi e riparazione sci «Clinica dello sport» a Occhieppo Inferiore, sempre nel biellese. Nel periodo estivo si trasferisce a Les Deux Alpes dove è direttore della scuola Scinsieme. Pratica anche il tennis, il golf e il calcio a livello agonistico (è allenatore Uefa B, oltre che uno dei punti di forza della squadra di calcio di Sciare). È alto 178 cm e pesa 78 kg. ATTREZZATURA Elan, Atomic (scarponi), Alpina, Leki Sponsor Ondaland acqua park
Christian Castellano
Top
Christian Castellano
Tra i veterani del test, oltre che nelle sue varie attività sulla neve è sempre più impegnato come imprenditore agricolo. Nato a Perugia il 10/11/1974, vive a Maltignano (AP) dove è titolare dell’Agriturismo Collelago e produce olio d’oliva extravergine biologico. Alto 180 cm, pesa 80 kg e oltre allo sci ha la passione per il calcio, la bici e il beach volley, mentre fra gli hobby predilige il giardinaggio, i videogames e la lettura di libri gialli. Nel suo passato da atleta (8 anni in squadra nazionale e 11 nel CS Carabinieri) ha disputato 27 slalom di Coppa del Mondo e 70 di Coppa Europa. È istruttore nazionale, allenatore di IV° livello europeo ed è fra i soci fondatori della Scuola Italiana sci Azzurra Roccaraso dove lavora nella stagione invernale. ATTREZZATURA Atomic, Gabel, Poc, Phenix
Fabio De Crignis
Top
Fabio De Crignis
Deca" torna ai test dopo una lunga assenza, negli anni Novanta è stato uno dei migliori slalomisti azzurri, con due podi in Coppa del Mondo e altri 15 piazzamenti fra i primi dieci, quattro partecipazioni ai Mondiali e una all’Olimpiade. Nato a Chiesa Valmalenco il 7 aprile 1968, vive a Bardonecchia dove manda avanti l’attività di commerciante nel suo negozio di articoli sportivi "Intersport Le baite" che ha sede a Oulx. Maestro, allenatore di 3° livello e istruttore nazionale, fra le attività extra sci ama le moto, da cross e trial, e la bici, meglio se Mtb. È alto 181 cm e pesa 82 chili. ATTREZZATURA: Head Sponsor: Intersport Le Baite Deca
Marco De Martin
Light
Marco De Martin
Fra i più esperti del Team Sciare, «Dema» è nato il 23 aprile 1970 a San Candido (BZ) e risiede a Padola (BL). È maestro di sci dal 1992, dopo una carriera agonistica di alto livello: Nazionale C e Probabili dall’88 al ‘92 con partecipazione a gare di Coppa Europa (discipline veloci). Nel 1991 è stato 5° agli Assoluti in discesa e 5° assoluto in Coppa Italia. In seguito è stato fra i protagonisti della Fis Carving Cup, con molte vittorie di tappa e due podi nella classifica generale. È allenatore di II° livello. Gioca anche a calcio e ama la mountain bike, inoltre è un esperto pilota di quad. Sposato con Sara, ha due figli: Simone e Arianna. Simone sta segiuendo le orme del padre e pratica attività agonistica per lo sci club Padola, paese dove il padre gestisce un Centro noleggio. È alto 181 cm e pesa 80 kg. ATTREZZATURA Dalbello, Hestra, Salice, Cober
Mirko Deflorian
Top
Mirko Deflorian
Quinto anno nel team Sciare per Mirko, nato a Cavalese (TN) il 29 maggio 1980 e residente a Tesero (TN). Atleta top con la squadra italiana, con un 5° e un 6° posto nei giganti di Coppa del Mondo, oltre a 4 vittorie in Coppa Europa. Nel 2011 ha partecipato ai Mondiali di Garmisch finendo 14° nella supercombinata. Le sue ultime stagioni in Coppa del Mondo le ha corse difendendo i colori della Moldavia. Mirko è un super atleta alto 187 cm per 97 chili e oltre allo sci pratica calcio, bici e tennis. Tolto il pettorale è maestro di sci, allenatore e Istruttore Nazionale dall'8 novembre 2'14 ATTREZZATURA Head SPONSOR Trentino, Halti, Neon.
Light
Di Padova Federica
Gianluca Grigoletto
Top
Gianluca Grigoletto
Grigo, super veterano del test, è nato a Rovereto, dove risiede, il 24 luglio 1974. È maestro dal 2000 e Istruttore Nazionale dal 2004 e Allenatore di 3° livello. Nel suo curriculum la vittoria della Coppa Italia nel ’95, degli Assoluti di gigante nel ‘96 (2° in slalom) e di slalom nel ’98, il 20° posto nello slalom di Coppa del mondo a Kitzbühel nel 1996. Ha vinto la Fis Carving Cup nel 2005, 2006 e nel 2007, nel 2008 è stato 2° come nel 2009 e nel 2012. È direttore tecnico della Duel. Pratica anche ciclismo e tennis, fra gli hobby computer e design e barman nel suo Bar Class, a fianco del quale ha aperto nel 2012 il negozio Grigo Sport. È alto 182 cm, sul peso non si sbilancia. ATTREZZATURA: Duel, Head (scarponi), Poc, Colmar. Sponsor: Trentino e Grigo Sport/Duel.
Top
Fabio Locatelli
Simone Mallen
Light
Marchetti Davide
Giovanni Migliardi
Barbara Milani
Dino Palmi
Top
Alan Perathoner
Top
Luca Pesando
Giorgio Rocca
Top
Giorgio Rocca
Alla seconda esperienza ai test dopo quella del 2010, è nato a Coira il 6 agosto 1975, risiede a Zuoz, sempre in Svizzera. Cresciuto a Livigno, è arrivato ai massimi livelli dello sci mondiale, conquistando la Coppa del Mondo di slalom nel 2006 (11 le sue vittorie, 25 i podi) e tre medaglie di bronzo mondiali, la prima nel 2003 (SL) e le altre due a Bormio nel 2005 (SL e SK). In seguito all’ennesimo infortunio si è ritirato nel gennaio 2010. Da allora poco relax: oltre alle varie presenze in tv (Pechino Express 2012, commentatore Sky), dedica molto tempo alla Rocca Ski Academy a St. Moritz e anche ai suoi tre figli, con i quali ama fare molti sport: sci, downhill mtb, arrampicata. 181 cm x 89 kg. ATTREZZATURA: Colmar, Dalbello, Blossom, Neon, Level Sponsor: Longines, Maserati
Agonistico
Top
Alberto Schieppati
Davide Simoncelli
Falfonso Trilli
Light
Falfonso Trilli
Nuovo acquisto del team, Alfonso non ci ha messo molto a integrarsi nel gruppo, di cui è stato uno degli animatori più attivi. Nato a Castel di Sangro (provincia de L’Aquila) il 30 gennaio 1991, vive a Roccaraso. È maestro di sci e allenatore di II° livello, ad aprile ha passato il test per diventare istruttore nazionale, titolo che ha conseguito uffcialmente l'8 novembre 2014. È iscritto all’Università, facoltà di scienze motorie. Nel suo curriculum qualche buon risultato agonistico, fra cui titoli regionali nelle categorie ragazzi e allievi, l’8° posto in gigante e il 12° in slalom ai campionati italiani aspiranti 2008. Oltre allo sci ama la caccia, il calcio e il ciclismo, quanto agli hobby liquida la questione con un «no comment». È alto 176 cm e pesa 75 kg. ATTREZZATURA Volkl, Dalbello, Uvex, Energiapura, Shred e Gabel
Paco Veluscek
Light
Paco Veluscek
Al quarto anno nel Team, è nato a Gemona del Friuli (UD) il 5/10/90 e risiede a Tarvisio. Maestro dal 2011, in passato ha fatto parte per 5 anni della squadra del Comitato FVG, gareggiando per lo Sci Cai Monte Lussari, di cui ora è allenatore di baby e cuccioli. Si è impegnato anche nel circuito Carving ottenendo ottimi risultati fra cui, nel 2012, il 3° posto in classifica generale di Coppa del Mondo con 2 vittorie di tappa. Agli assoluti di skicross 2013 è stato 4°. Da due anni lavora nel Soccorso Alpino di Cave del Predil. Oltre allo sci ama arrampicata, mountain bike e altri sport legati alla montagna. Il suo hobby è «mangiare bene», il suo motto «no stress». È alto 175 cm e pesa 80 kg. Ad aprile ha passato il test per diventare istruttore nazionale, titolo che ha ottenuto ufficialmente agli l'8 novembre 2014. ATTREZZATURA Head
Light
Thomas Vottero

Per accedere ai corsi di Sciare Campus – l’Università della tecnica, è necessario effettuare un’iscrizione annuale di 35,00 euro. La tessera è fondamentale per accedere ai propri dati: valutazioni, giudizi, fotografie, video… Consente di ricevere prima del corso il materiale didattico da studiare. Questo è valido per tutte e quattro le facoltà: sci alpino, freeride, freestyle e sci alpinismo.

Tessera Universitaria
L’iscrizione all’Università permette di accedere al proprio libretto universitario elettronico. inserendo username e password (saranno comunicati all’atto dell’iscrizione del primo corso cui si decide di partecipare), si potranno visualizzare i voti e i commenti di ciascuna materia, scaricare in PDF i testi didattici delle materie affrontate, i video commentati, alcune immagini in azione e video di teoria. Nella propria area si richiede di compilare il proprio profilo in ogni sua parte per consentire ai docenti di studiare la situazione di ognuno e presentarsi in pista preparati. Quindi sarà chiesto di specificare i propri dati fisici (peso, altezza), il materiale usato abitualmente (sci, scarponi, attacchi, abbigliamento, casco, occhiali, bastoncini), le esperienze sciistiche vissute, quali errori si commettono consapevolmente e quali sono gli obiettivi preposti.

IL LIBRETTO UNIVERSITARIO: ECCO COSA ACCADE NELLA PROPRIA AREA RISERVATA
La tessera universitaria

Comprende l’assicurazione Multisport di 24H Assistance che copre nei giorni del corso, nella pratica di qualsiasi attività sportiva, dunque non solo lo sci. Comprende anche l’abbonamento annuale alla rivista Sciare (10 numeri). Sono inoltre previste proposte e convenzioni con sponsor e fornitori dell’Università. All’atto dell’iscrizione ogni allievo riceverà via e-mail, username (il numero della tessera) e password (che potrà cambiare) per accedere alla propria area riservata. La tessera sarà consegnata al proprio arrivo nella destinazione del campus, momento in cui si completeranno anche le fasi di pagamento.

Prenotazione

Il meccanismo di prenotazione a un campus è decisamente semplice. si scrive una mail all’indirizzo universita@sciaremag.it descrivendo l’interesse a partecipare. Arriverà molto presto la risposta con il programma dettagliato e un modulo da compilare e rispedire allo stesso indirizzo mail (è comunque dispnibile in PDF anche nella pagina dedicata al calendario). Il documento conterrà anche le specifiche di pagamento, che prevedono il bonifico pari circa al 50% della quota intera.

Le quote

Mediamente, ma dipende dalle situazioni logistiche, il costo di ogni campus per lo sci alpino e lo sci alpinismo si aggira tra 650 e 750 euro per il livello Top e agonistico e tra 450 e 550 euro per il livello Start. Il campus Freeride varierà in base all’eventuale costo dell’elicottero, ma non ci si scosterà molto dalle tariffe dello sci alpino. Per il freestyle i costi invece, si abbassano e non superano la quota di 500 euro.
Si considera il pacchetto completo hotel+skipass+corso. L’arrivo è previsto al giovedì e la partenza domenica pomeriggio.

Cosa comprende la quota

La sistemazione logistica è affidata a hotel a 4 o 5 stelle o comunque di livello, per quanto riguarda sia le camere, che la cucina e servizi per il tempo libero. La quota comprende la mezza pensione, lo skipass per tre giorni e ovviamente tutte le fasi del corso, sia sulla neve che in aula. Per il pranzo si agisce autonomamente, tenendo conto che tendenzialmente ci si ferma nei rifugi sulle piste. Vi è la libertà di continuare a sciare saltando questo momento.
Qualora ci fossero accompagnatori alle prime armi, intenzionati comunque a sciare, ci si affiderà alle scuole sci locali, con le quali Sciare Campus prenderà contatti. Questo vale anche per la richiesta di noleggio dell’attrezzatura.
E’ possibile accedere al corso anche senza l’ausilio dell’hotel o dello skipass, nel caso in cui l’allievo godesse di una sistemazione propria o di uno skipass stagionale. In questo caso sarà comunicato il costo, decurtato di ciò che non servirà. Questo concetto vale anche per gli accompagnatori che usufruiranno solo dell’hotel, quindi senza bisogno di lezioni e skipass.

Dal 19-10-2017 al 22-10-2017
Corso 23 – Hintertux Light
Dal 19-10-2017 al 22-10-2017
Corso 23 – Hintertux Top
Dal 23-11-2017 al 26-11-2017
Corso 24 – St. Moritz Light
Dal 23-11-2017 al 26-11-2017
Corso 24 – St. Moritz Top
Dal 14-12-2017 al 17-12-2017
Corso 25 – Andermatt/Madonna di Campiglio Light
Dal 14-12-2017 al 17-12-2017
Corso 25 – Andermatt/Madonna di Campiglio Top
Dal 18-01-2018 al 21-01-2018
Corso 26 – Andermatt/Madonna di Campiglio Light
Dal 18-01-2018 al 21-01-2018
Corso 26 – Andermatt/Madonna di Campiglio Top
Dal 22-02-2018 al 25-02-2018
Corso 27 – Passo Monte Croce o Canazei Light
Dal 22-02-2018 al 25-02-2018
Corso 27 – Passo Monte Croce o Canazei Top
Dal 15-03-2018 al 18-03-2018
Corso 28 – Alagna o Folgaria Light
Dal 15-03-2018 al 18-03-2018
Corso 28 – Alagna o Folgaria Top
Dal 21-04-2018 al 25-04-2018
Corso 29 – Val Senales Light
Dal 21-04-2018 al 25-04-2018
Corso 29 – Val Senales Top

* Date e località potrebbero variare


GUARDA I CORSI GIA' EFFETTUATI
Dal 03-07-2014 al 06-07-2014
Corso 1 - Les Deux Alpes - Sci Alpino - Agonistico
Dal 03-07-2014 al 06-07-2014
Corso 1 - Les Deux Alpes - Sci Alpino - Light
Dal 03-07-2014 al 06-07-2014
Corso 1 - Les Deux Alpes - Sci Alpino - Top
Dal 23-10-2014 al 26-10-2014
Corso 2 HINTERTUX - Sci Alpino - Light
Dal 23-10-2014 al 26-10-2014
Corso 2 HINTERTUX - Sci Alpino - Top
Dal 20-11-2014 al 23-11-2014
Corso 3 SANKT MORITZ - Sci Alpino - Light
Dal 20-11-2014 al 23-11-2014
Corso 3 SANKT MORITZ - Sci Alpino - Top
Dal 22-01-2015 al 25-01-2015
Corso 4 MADONNA DI CAMPIGLIO - Sci Alpino - Light
Dal 22-01-2015 al 25-01-2015
Corso 4 MADONNA DI CAMPIGLIO - Sci Alpino - Top
Dal 19-03-2015 al 22-03-2015
Corso 5 Passo Montecroce - Sci Alpino - Agonistico
Dal 19-03-2015 al 22-03-2015
Corso 5 Passo Montecroce - Sci Alpino - Light
Dal 19-03-2015 al 22-03-2015
Corso 5 Passo Montecroce - Sci Alpino - Top
Dal 29-04-2015 al 03-05-2015
Corso 6 Livigno - Sci Alpino - Light
Dal 29-04-2015 al 03-05-2015
Corso 6 Livigno - Sci Alpino - Top
Dal 28-06-2015 al 01-07-2015
Corso 7 - Les Deux Alpes - Sci Alpino - Top
Dal 28-06-2015 al 01-07-2015
Corso 7 LES DEUX ALPES - Sci Alpino - Agonistico
Dal 23-10-2015 al 25-10-2015
Corso 8 - Hintertux - Sci Alpino - Light
Dal 23-10-2015 al 25-10-2015
Corso 8 - Hintertux - Sci Alpino - Racing
Dal 23-10-2015 al 25-10-2015
Corso 8 - Hintertux - Sci Alpino - Top
Dal 26-11-2015 al 29-11-2015
Corso 10 - Sankt Moritz - Sci Alpino - LIGHT
Dal 26-11-2015 al 29-11-2015
Corso 10 Sankt Moritz - Sci Alpino - Top
Dal 14-01-2016 al 17-01-2016
Corso 11 - Madonna di Campiglio - Sci Alpino - Light
Dal 14-01-2016 al 17-01-2016
Corso 11 - Madonna di Campiglio - Sci Alpino - Top
Dal 18-02-2016 al 21-02-2016
Corso 12 - Passo Montecroce - Sci Alpino - Light
Dal 18-02-2016 al 21-02-2016
Corso 12 - Passo Montecroce - Sci Alpino - Top
Dal 17-03-2016 al 20-03-2016
Corso 13 - Courmayeur - sci alpino - Light
Dal 17-03-2016 al 20-03-2016
Corso 13 - Courmayeur - sci alpino - Top
Dal 21-04-2016 al 25-04-2016
Corso 14 - Val Senales - Sci Alpino - Light
Dal 21-04-2016 al 25-04-2016
Corso 14 - Val Senales Sci Alpino - Top
Dal 13-10-2016 al 16-10-2016
Corso 15 - Hintertux - Light
Dal 13-10-2016 al 16-10-2016
Corso 15 - Hintertux - top
Dal 24-11-2016 al 27-11-2016
Corso 16 - Saint Mortiz (SUI) - Light
Dal 24-11-2016 al 27-11-2016
Corso 16 - Saint Mortiz (SUI) - Top
Dal 15-12-2016 al 18-12-2016
Corso 17 - Andermatt (SUI)
Dal 12-01-2017 al 15-01-2017
Corso 18 - Madonna di Campiglio - Livello Light
Dal 12-01-2017 al 15-01-2017
Corso 18 - Madonna di Campiglio - sci alpino - TOP
Dal 09-02-2017 al 12-02-2017
Corso 19 - Passo Monte Croce
Dal 09-02-2017 al 19-02-2017
CORSO 19 - PASSO MONTE CROCE - LIGHT
Dal 09-02-2017 al 12-02-2017
CORSO 19 - PASSO MONTE CROCE - TOP
Dal 16-03-2017 al 19-03-2017
Corso 20 - Folgaria
Dal 16-03-2017 al 19-03-2017
CORSO 20 - FOLGARIA - LIGHT
Dal 16-03-2017 al 19-03-2017
CORSO 20 - FOLGARIA - TOP
Dal 16-03-2017 al 19-03-2017
CORSO 21 - VAL SENALES - LIGHT
Dal 21-04-2017 al 25-04-2017
Corso 21 - Val Senales
Dal 21-04-2017 al 25-04-2017
CORSO 21 - VAL SENALES - TOP
Dal 13-07-2017 al 16-07-2017
Corso 22 - Les 2 Alpes