Val di Sole: il Trentino a misura di famiglia

Di Andrea Ronchi

La valle trentina che racchiude 50 piccole località garantisce tanta neve e attività con offerte speciali per tutte le tasche

La prima cosa che vogliamo quando scegliamo una località montana è la neve! Tanta neve e, se possibile, non artificiale. Avere la garanzia di poter sciare è importante ma, diciamocelo, farlo su neve naturale è molto più godurioso rispetto ai cristalli artificiali che, con il caldo primaverile, si trasformano somigliando più a ghiaccio che a neve. Grazie alla sua posizione geografica tra le più alte vette delle Alpi centrali e orientali, la Val di Sole è una delle valli alpine con le più abbondanti precipitazioni nevose. Ci siamo appena stati e la neve non manca in nessuna delle tre aree sciistiche: la Skiarea Campiglio – Folgarida – Marilleva, quella Pontedilegno – Passo Tonale e quella di Pejo.

La scelta è ampia con caratteristiche differenti che appagano tutti i gusti: si possono fare maratone sugli sci grazie al collegamento sci ai piedi che collega Folgarida, Marilleva, Madonna di Campiglio e Pinzolo, permettendo di sciare su un unico comprensorio di ben 150 km con 62 impianti di risalita sotto le Dolomiti di Brenta; scegliere l’altitudine del Passo Tonale che offre 100 km di piste e 30 impianti che permettono di salire ai 3000 metri del ghiacciaio Presena (visita al nuovo Rifugio Presena obbligatoria!); oppure abbinare una sciita a Pejo con ben 1600 metri di dislivello e piste adatte a grandi e piccini prima di rilassarsi nelle terme ai piedi delle piste.

Val di Sole significa vacanza in relax immersi nella natura. Per natura si intende il Parco Nazionale dello Stelvio con lo sfondo delle Dolomiti di Brenta patrimonio dell’Unesco. Le attività sono infinite ma quella che vi consigliamo vivamente è una ciaspolata o una salita con le pelli scegliendo uno degli itinerari presenti. Camminare nel silenzio dei boschi, magari al chiaro di luna, facendosi raccontare le storie che vestono questa valle e i vari animali che le vivono è un’esperienza che resta a lungo nel cuore. Lo diciamo per esperienza! Ah, chiaramente una volta terminata la fatica, scegliete una delle tante malghe per ritemprarvi. La scelta è infinita così come le attività disponibili, guardate qui.

Il ponte di Pasqua è il momento migliore dell’anno per le ultime sciate della stagione. Giornate lunghe con tanto sole e offerte speciali per risparmiare. A questo link trovate i pacchetti “Speciale Pasqua” mentre a qui  la nuova proposta di Trentino Skisunrise sul ghiacciaio Presena sopra il Passo Tonale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 13 marzo 2018
Tags
Ultimi articoli