Vialattea: nuovi cannoni grazie al tesoretto

Di Marco Di Marco

Arrivati i soldi del tesoretto olimpico (oltre 1,5 m di euro) e via con l’ammodernamento della “rete” di neve artificiale

Lunedì 31 luglio 2017 sindaci ed amministratori dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, hanno partecipato alla firma del contratto tra la S.C.R. Società di Committenza Regionale (stazione appaltante della legge 65/2012) e le società appaltatrici che si sono aggiudicate i lotti per il rinnovamento dell’impianto di innevamento programmato utilizzando una prima parte dei fondi (1milione 611mila 739,50euro) del cosiddetto “tesoretto olimpico” ovvero i soldi risparmiati nella realizzazione di impianti e strutture per i Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006. Il progetto e la direzione dei lavori vengono svolti internamente dal personale dell’Area Tecnica Lavori Pubblici e Centrale di Committenza, senza pertanto gravare con costi di spese tecniche e massimizzando così l’investimento.

Si tratta della formale consegna di nuovi cannoni – spiega Valter Marin in qualità di Presidente dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea – che verranno sostituiti sul comprensorio sciistico della Vialattea. Un ammodernamento che garantirà un miglioramento, di circa il 30 per cento, in termini di efficienza sia per l’estensione del range di temperatura d’esercizio sia in produzione di neve. L’ultimazione dei lavori è fissata per il 28 ottobre 2017 quindi in tempo per quanto riguarda la nuova stagione sciistica”. Ecco nel dettaglio la suddivisione dei lotti ed i principali interventi.

Lotto di Sestriere: appaltatore Tecnoalpin S.P.A. per un importo di contratto della fornitura pari a € 215.378,12 che prevede la sostituzione di 59 teste delle aste, l’efficientemente di 67 generatori e la fornitura di 2 cilindri idraulici.

Lotto di Cesana-San Sicario: appaltatore Tecnoalpin S.P.A. per un importo di contratto della fornitura pari a € 518.936,83 che prevede la fornitura e posa di 48 generatori in alta pressione, la fornitura e posa di 4 generatori in bassa pressione, la fornitura di 2 cilindri idraulici e la fornitura ed installazione di 7 kit meteo.

Lotto di Sauze d’Oulx: appaltatore Tecnoalpin S.P.A. per un importo di contratto della fornitura pari a € 325.567,29 che prevede la fornitura e posa di 25 generatori in alta pressione, la fornitura e posa di 3 generatori in bassa pressione, la fornitura di 2 cilindri idraulici e la fornitura e installazione di 3 kit meteo.

Lotto di Claviere-Monti della Luna: appaltatore Mnd Italia S.R.L. per un importo di contratto della fornitura € 155.129.17 che prevede la sostituzione di 36 teste delle aste, la fornitura e posa di 48 generatori in alta pressione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 18 agosto 2017
Tags
Ultimi articoli