Coppa Italia: all’Abetone le 6 gare del Lugo

Di Enrico Ravaschio - Foto Carpe Diem Abetone

Lo sci club romagnolo ha organizzato nello stadio  della stazione toscana due gare in più rispetto al solito (3 GS e 3 SL) su terreni finalmente ricchi di neve! Qui le prime due giornate

Lugo di Romagna, club emiliano e Abetone sono oramai una classica cresciuta quest’anno, da 4 a 6 gare. Si ripresenta con i suoi sponsor che arricchiscono le premiazioni e la sua consolidata organizzazione capeggiata da Pietro Zironi; al suo fianco Gino Guerra e Andrea Geminiani. Abetone con piste perfette, la neve scesa in settimana ha addolcito il terreno. Risultati assoluti in breve con tutti quelli di categoria nella complicata tabella a seguire. Venerdì 25, gigante due gare nello Stadio da slalom, bella e impegnativa pista con 265 metri dislivello.  In campo femminile troviamo: Chiara Pedroni, sci club Sestola, prima volta di coppa quest’anno, ma assoluta da subito, solo una ventenne del Team Top Ski: Rebecca Menini è riuscita a far meglio. Dopo di lei si sono alternate, prima, in gara 1: Giuliana Ballabio, s.c. Albavilla e: Martina Checcarelli, Prato Play, e, poi in gara 2: Martina e Giuliana. Quindici le iscritte, principalmente: Toscana, Emilia, Veneto. Gruppo C, dove: Paolo Baroni, Prato Play ha dominato alla grande, in particolar modo nella seconda.

Paolo Baroni, Prato Play, il migliore del Gruppo B

In gara 1, secondo tempo per: Massimo Panzani, Prato Play, ormai non è più una sorpresa ma una bella realtà e, agli altri tocca “seguire”. Terzo: Piercarlo Silva, S.C. Amici DM, anche lui precipita all’ottavo nella seconda. Quarto: Franco Maggiorelli, S.C. Siena, salirà al 2° assoluto nella seconda gara. Arrivato dal Friuli: Giancarlo Veritti, Cimenti Sci, parte bene con il quinto tempo, purtroppo peggiora nella seconda. Anche se solo sesto dedica speciale al grande “Nando”, Ferdinando Mazzoleni, Radici Group, rivisto con molto piacere nella Coppa Italia Master, da lui vinta innumerevoli volte. Nella seconda gara cambiano i comprimari, dopo Paolo Baroni e Franco Maggiorelli sale a terzo: Enrico Rossi, S.C. San Domenico, al quarto Claudio Maltinti, Team Top Ski e, al quinto: Ceschi A Santa Croce Giovanni, SAI Milano.

Franco Pittino, Cimenti Sci, assoluto in gigante

Con gli atleti del Gruppo B, arriviamo al top, l’assoluto di pista, realizzato in entrambe le gare dal bravo: Franco Pittino, Cimenti Sci, sempre più intenzionato ad aggiudicarsi la Coppa 2019. Dopo di lui tre nomi uguali nelle due gare sono, nell’ordine: Massimo Treccani, OS Noi, Mauro Lapucci, S.C. Marzocco Firenze e, il padrone di casa: Rolando Galli, Prato Play.

Massimo Treccani, OS Noi, sempre tra i primi

Ancora meritata citazione per i due bravi quinti, in gara 1: Renzo Del Tredici, Prato Play e, in gara 2: Massimo Cavalieri, Marzocco Firenze, atleti di casa ma significativamente bravi per essere nei 5 di un gruppo di 35. Rimane il Gruppo A, dominato senza timori da un bravissimo: Christian Invitti, sci club Erna, che continua a macinare vittorie e, già da adesso, candidato alla Coppa Italia. Dopo Christian, e in entrambe le gare: Giacomo Colzi, Team Top Ski e Pierandrea Reale, Sci Club 18.

Martina Checcarelli, Prato Play assoluto femminile

Sabato slalom, sempre nello stadio con due tracciati, molto belli ed impegnativi disposti dal bravo: Tommaso Bartolini. Assoluto femminile, in entrambe le gare, per: Martina Checcarelli, Prato Play, comincia a scaldarsi ed i risultati si vedono. Prima gara secondo tempo per l’atleta del Sestola: Francesca Morselli, con Elisabetta Vasina, SC Orso Bianco in terza. In gara 2: Giuliana Ballabio, SC Albavilla, sale al secondo assoluto con Francesca che scende al terzo. Gruppo C, in slalom è solo uno il “capo”, risponde al nome di: Enrico Rossi, San Domenico, due gare sicure e vincenti. Si alternano al secondo posto, in gara 1, il solito: Massimo Panzani, Prato Play ed in gara 2, una novità a cui dare il benvenuto, è: Sandro Vasina, SC Orso Bianco, con la moglie, precedentemente citata tra le migliori donne. Terzo: Piercarlo Silva, Amici DM, scenderà al 5° in gara 2.

Gian Mauro Piantoni, Orezzo Valseriana, assoluto dello slalom

Il già citato: Sandro Vasina, quarto nella prima e: Paolo Cappellato, SAI Vicenza, che fa due ottimi risultati, comincia con il quinto e poi sale al quarto dell’assoluta. Gruppo B, il vertice è proprietà esclusiva di: Massimo Treccani, OS Noi, oramai sempre più la sua presenza coincide con la vittoria, anche per lui strada spianata alla conquista della coppa Italia. Rolando Galli, Prato Play, combatte sempre ad alto livello e, nella seconda, attacca a tutta ma purtroppo esce di pista, lasciando il secondo tempo a: Mauro Lapucci, SC Marzocco Firenze, terzo nella prima. Ottima prima anche per: Marco Novaglio, OS Noi, il bravo compagno di club di: Massimo Treccani, si conferma ottimo slalomista. Meritata citazione per: Francesco Nicolai, SC Monte Penice, due ottime gare al vertice dell’assoluta, prima è quinto e, poi sale sul terzo nella seconda. Ancora due nomi per rappresentare l’eccellenza del Gruppo, sono: Franco Pittino, Cimenti Sci e: Massimo Cavalieri, non solo gigantisti ma bravi sempre. Con il Gruppo A, arriviamo all’assoluto della pista che non poteva che essere di: Gian Mauro Piantoni, Orezzo Valseriana, due ottime gare accompagnate dal miglior tempo di pista, Mauro non si smentisce. Secondo posto per: Andrea Acquaroni, sci club EUR, sempre più spesso al top e, terzo: Giacomo Colzi, Team top Ski

© RIPRODUZIONE RISERVATA 26 gennaio 2019
Tags
Ultimi articoli