Coppa Italia: Torgnon, terzo giorno

Di Enrico

Nella stazione denominata “il paese del sole”, l’ultima giornata non poteva che svolgersi sotto un cielo tinto di blu. Ecco com’è andato il Trofeo: Supermercato Chatrian & Trofeo Alpe Gorzà

Se Torgnon viene chiamato “il Paese del Sole”, una ragione c’è, cosicché il sole non poteva mancare ed oggi abbiamo avuto una splendida giornata a favorire i master in gara per la Coppa Italia 2019. Doveroso citare il Delegato tecnico: Franco Marguerettaz, bravo e attento, ha perfettamente guidato questa due giorni. Ottimi i percorsi messi in campo da: Didier Bionaz e, inappuntabile, l’operato del direttore di gara: Denis Chatrian, vero deus ex machina del Torgnon, coadiuvato dalla brava e disinvolta speaker: Tony Landi. Comincerei con le donne del Gruppo D, in cinque nello spazio di 1 secondo, agonismo al massimo. Prima gara, miglior tempo per la valdostana del Master Team Pila: Clementina Jacquemod, con l’avversaria di ieri: Giuliana Ballabio, s.c. Albavilla, al secondo posto, poi una giovane: Ethel Della Schiava, sci club Torgnon, che si inserisce al terzo dell’assoluta, segue: Alessandra Pietroni, S.C. Marzocco Firenze, ieri assente; quinto tempo per: Silvia Vagnone, s.c. Claviere.

Un bel trio di campioni, da sx, sul podio- Franco Pittino, Alessandra Pietroni, Jean Paul Voyat e Denis Chatrian

Nella seconda gara: Alessandra Pietroni libera tutta la sua “classe” e l’agonismo che possiede, realizzando l’assoluto, precedendo anche la giovane: Ethel; terzo tempo per: Clementina Jacquemod, quarta: Silvia Vagnone e quinta: Giuliana Ballabio; erano in 23 nel gruppo ed hanno dato una gran bella dimostrazione di agonismo. Gruppo C, oggi seguo l’ordine anagrafico, primo, sempre primo, per la sesta volta in queste sei gare è: Enrico Voyat, Master Team Pila, c’è poco da dire, il suo tempo, nella prima gara l’avrebbe posto al quarto dell’assoluta dei giovani, forse che Enrico non ricordi l’età?

In quattro per 3 posti, 1°- Curzio Castelli, 2°- Daniele Bozzalla, terzi, una volta ciascuno- Lino Stefanini e Delio Joux

Secondo posto consolidato per: Corrado Canonico, Master Team Pila, qualche piccolo guaio fisico non costituisce problema e, Corrado, è sempre fra i grandi. Due nomi diversi al terzo, nella prima: Franco Maggiorelli, sci club Siena, che scenderà al quarto nella seconda, nella quale si prende il podio: Mauro Azzalea, Master Team Pila, che ricomincia a prenderci gusto. E’ diventato oramai fisso nelle prime posizioni: Massimo Panzani, Prato Play 2014, quarto assoluto, nella prima e sesto nella seconda.

Due grandi del Gruppo B- Massimo Treccani con Guido Lami e Denis Chatrian sul secondo gradino

Due splendidi 5° assoluti per il friulano: Giancarlo Veritti, Cimenti sci, sempre tra i migliori, ancora qualche ritocco e, poi, staremo a vedere! Con il Gruppo B, si arriva al top e si arriva a: Paolo Giovanni Lorati, s.c. Ponte di Legno, questa volta in competizione con un altro grande: Jean Paul Voyat, Ski Club Pila, che gli arriva dietro per soli 3 centesimi, cosa fare?

I tre campioni del Gruppo A, 1°- Christian Invitti, 2°- Valerio Luglio e 3°- Simone Bozzetto.

È necessario osare di più, risultato = tutti e due fuori nella seconda, lo sci è proprio bello!!!! Ne guadagna il terzo della prima: Franco Pittino, Cimenti sci, che fa l’assoluto nella seconda, cmq bravo sempre e in tutte le specialità. Altro super campione: Massimo Treccani, OS Noi, che quarto nella prima sale al secondo posto. Ci sta prendendo le misure e, se gli impegni glielo permetteranno: Alfredo Gualla, Master Team Pila, quinto nella prima e terzo nella seconda, arriverà e vincerà come sempre.

Denis Chatrian premia la categoria B5- 1° Paolo Lorati, 2° Stefano Roma, 3° Alessandro Granata

Bella seconda per: Gabriele Morelli, Enjoyski Team, quarto tempo, con il valdostano: Guido Lami, Club De Ski VA, che sale al quinto dopo il precedente quarto, indiscutibilmente bravo. Pochi ma bravi gli atleti del Gruppo A, i nostri giovani; primo: Christian Invitti, sci club Erna, sempre tempi al top per questo bravo atleta. Anche: Valerio Luglio, Crammont Mont Blanche, è un gran bel sciatore, ha forse ridotto la sua attività agonistica ma quando c’è “si vede”.

Significativo podio degli ultraottantenni, i C11, da sx- Guido Portigliatti, Gianfranco Pastorino, Sergio Avondo e Piero Porrini, con Denis Chatrian che consegna i premi.

Regolarmente terzo: Simone Bozzetto, s.c. Pernate, merita un “bravo” per i tempi realizzati. Erano in scaletta i primi tre ma, doverosa citazione per il “Genovese”: Luca Jorio, sci club 3 G, due belle gare a pochi centesimi da Simone. Buffet aperto dall’inizio, con bevande di tuti i tipi e, pane, formaggio, salame e dolci a scelta, fino alla fine della premiazione.

I più giovani A1, 1°- Dino Bocciarelli, 2°- Nicolò Donati e 3°- Marco Sattanino

Appuntamento al prossimo anno, Torgnon e la Coppa Italia Master fanno una certezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 24 gennaio 2019
Tags
Ultimi articoli