Advertisement

Hirscher vince anche a tavolino

Di Marco Di Marco

La Fis squalifica Stefan Luitz, vincitore nel gigante di Beaver Creek, per aver usato l’ossigeno in zona gara. Non è doping per la Wada, ma la regola Fis è stata violata. Tonetti diventa settimo

La Federazione Internazionale dello Sci ha squalificato Stefan Luitz nel gigante di Coppa del mondo maschile dello scorso 2 dicembre a Beaver Creek, negli Stati Uniti, dove aveva otteuto il primo successo della carriera. Secondo la Fis il tedesco ha “violato le regole della Fis che proibiscono l’uso di attrezzature scientifiche e mediche inalando ossigeno supplementare tra le due manche“. La pratica non è considerata doping dall’agenzia mondiale antidoping (Wada) ma è vietata dal regolamento Fis, come confermato oggi nella sentenza che cancella il primo successo in carriera del tedesco. Luitz ha fatto sapere all’agenzia Dpa che punterà a ottenere almeno la sospensione temporanea della squalifica, in attesa di un ricorso al Tas di Losanna. La vittoria di tappa passa così a Marcel Hirscher (che sale a quota 65 trionfi) davanti allo svizzero Thomas Tumler, al terzo posto sale il norvegese Henrik Kristoffersen, mentre riccardo Tonetti sale al settimo posto (miglior piazzamento in carriera) e Manfred Moelgg è quindicesimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 10 gennaio 2019
Tags
Ultimi articoli