SG Garmisch: Goggia è già sul podio

Di Marco Di Marco

Incredibile Sofia, prima gara, primo podio: è seconda dietro a Schmidhofer. E Brignone è quarta a un solo decimo da una ben tornata Lara Gut-Behrami

Sofia Goggia è tornata! E si vede, perché alla sua prima gara di stagione è già lì, sul podio. Incredibile, quasi da non credere, quasi da rimanere senza parole, quasi da dire… ma se non si fosse fatta male dove sarebbe ora? Meglio non pensarci e ripartire dal superG di Garmisch sulla mitica pista Kandahar: Sofia ha davvero impressionato soprattutto nei due punti critici del tracciato molto veloce. E’ stata geniale sull’ultimo tornantone prendendo una velocità folle. Non ha vinto soltanto per un motivo: la parte alta si è velocizzata non poco dopo le prime sei/sette atlete. L’austriaca Nicole Schmidhofer ha costruito la sua vittoria proprio nei primi metri dove è riuscita a prendere un vantaggio sull’Azzurra di ben 7 decimi. Ma al traguardo la differenza si è nettamente ridimensionata: 23/100. Tutte le altre fortissime austriache, da Ramona Siebenhofer a Stephanie Venier, da Cornelia Huetter a Tamara Tippler sono naufragate. Si è salvata solo Nicole ed è un gran peccato perché avremmo potuto festeggiare il ritorno alla vittoria di Sofia e il terzo posto di Federica Brignone che invece si è trovata al quarto posto, alle spalle di Lara Gut-Berhami , per la seconda volta quest’anno sul podio (dopo quello di St. Moritz), per un solo dannato decimo. Fede non ha potuto che difendersi nei tratti di scorrevolezza, ma sulle curve tecniche ha fatto la diferenza, tanto da ridurre il suo vantaggio nella parte finale da 72 a 55 centesimi, ma a metà percorso era addirittura seconda a un 1/100 da Schmidhofer. Molto bene anche Marta Bassino che se perde tanto sui tratti di pura velocità, sa fare la differenza nelle curve più impegnstive dove ha recuperato la bellezza di sei decimi su Nicole. Impresisonante! Poi ottima anche  Francesca Marsaglia, decima, appena davanti a Nadia Fanchini. Insomma, avere 5 Azzurre nelle prime undici non è per niente male! Peccato per Nicol Delago che sarebbe sicuramente entrata anche lei nelle 10, ma un errore gravissimo sul tornante finale l’ha fatta precipitare a oltre due secondi. Tra le deluse sicuramente Ilka Stuhec (+1″68) , Ragnhild Mowinkel, settima e Tina Weirather, ottava.

Ordine d’arrivo SG femminile Cdm Garmisch (Ger)
1 SCHMIDHOFER Nicole AUT 1:19.98
2 GOGGIA Sofia ITA 1:20.21 +0.23 
3 GUT-BEHRAMI Lara SUI 1:20.43 +0.45
4 BRIGNONE Federica ITA 1:20.53 +0.55 
5 MIRADOLI Romane FRA 1:20.73 +0.75
6 SUTER Corinne SUI 1:20.84 +0.86
7 MOWINCKEL Ragnhild NOR 1:20.87 +0.89
8 WEIRATHER Tina LIE 1:21.07 +1.09
9 BASSINO Marta ITA 1:21.18 +1.20 
10 MARSAGLIA Francesca ITA 1:21.19 +1.21 
11 FANCHINI Nadia ITA 1:21.24 +1.26 
12 RAEDLER Ariane AUT 1:21.31 +1.33
13 VENIER Stephanie AUT 1:21.39 +1.41
14 ROSS Laurenne USA 1:21.40 +1.42
15 LIE Kajsa Vickhoff NOR 1:21.43 +1.45
16 HAEHLEN Joana SUI 1:21.44 +1.46
17 FLURY Jasmine SUI 1:21.47 +1.49
18 HUETTER Cornelia AUT 1:21.51 +1.53
19 HOERNBLAD Lisa SWE 1:21.58 +1.60
20 SIEBENHOFER Ramona AUT 1:21.62 +1.64
21 TIPPLER Tamara AUT 1:21.65 +1.67
22 STUHEC Ilka SLO 1:21.66 +1.68
23 PUCHNER Mirjam AUT 1:21.76 +1.78
24 GAUCHE Laura FRA 1:21.77 +1.79
25 AGER Christina AUT 1:21.87 +1.89
26 CURTONI Elena ITA 1:22.09 +2.11 
27 DELAGO Nicol ITA 1:22.13 +2.15 
28 NUFER Priska SUI 1:22.24 +2.26
29 MERRYWEATHER Alice USA 1:22.27 +2.29
30 ORTLIEB Nina AUT 1:22.41 +2.43

DELAGO Nadia ITA ritirata
SOSIO Federica ITA ritirata

© RIPRODUZIONE RISERVATA 26 gennaio 2019
Tags
Ultimi articoli