Il Presidente Fisi fa una disamina sulle nostre “forze” agonistico-sportive in vista dei Giochi 2026 appena ottenuti