MontagnaOnLine

Corso per la gestione del turismo nelle località montane

Corso di Alta Formazione

“La gestione del turismo nelle località montane”

Bergamo – Edolo (BS) | Ottobre – Novembre 2019


Il corso intende offrire un’opportunità di aggiornamento/formazione agli attuali operatori turistici delle località montane nella prospettiva di: individuare le prospettive strategiche per la destinazione turistica, programmare il mix di offerta, orientare ai metodi di comunicazione e marketing, favorire una gestione efficace del turismo invernale.

Destinatari: Funzionari di Amministrazioni pubbliche; membri di Associazioni turistiche e di Organismi consortili; operatori di impianti a fune; giovani che intendano orientarsi ad operare nel turismo delle aree montane.

Requisiti: per gli operatori è richiesto il Diploma di Scuola Media Superiore. Per i giovani senza esperienze lavorative è richiesto il Diploma di Laurea Triennale. La frequentazione di tutti i moduli si configurerà come Corso di Alta Formazione, che consentirà l’acquisizione di un attestato.

Quota di iscrizione: il costo di iscrizione all’intero corso è di 900 €. Le lezioni si terranno presso I ‘Università degli Studi di Bergamo e l’Università della Montagna a Edolo, come da programma.

Iscrizioni: Il corso è gestito da SDM School of Management dell’Università degli Studi di Bergamo. La preiscrizione deve essere inviata a master@unibg.it entro il 17 settembre 2019 collegandosi al sito http://sdm.unibg.it/corso/turismo-montano/.

Entro il 24/09/19 dovrà essere effettuato il pagamento della tassa di iscrizione pari a 900,00 euro, previa comunicazione da parte di SdM.

Per informazioni: SDM School of Management dell’Università degli Studi di Bergamo, Via dei Caniana 2, 24127 Bergamo – Tel. 035 2052872 (orari ricevimento telefonico lun. 10-12, mart. 14-16, ven. 10-12) Email: master@unibg.it


Programma

1° Modulo: Comunicazione e marketing del turismo alpino (coordinatore: Franco Brevini)

 Sede: Università degli Studi di Bergamo (17-19 ottobre 2019)

Orari: Giovedì: ore 14.00-18.00; Venerdì e Sabato ore 9.00-18.00

Incontri programmati:

  • Opinione pubblica e immagine della montagna
  • Raccontare la montagna: il ruolo dello storytelling visuale nella comunicazione
  • Il marketing turistico e il passaggio al digitale
  • Dal marketing analogico, a Internet di prima generazione, al Data Driven Marketing
  • La gestione integrata dei prodotti e la comunicazione del territorio
  • Il marketing territoriale nell’esperienza tirolese
  • Il turismo, le sue variabili, gli strumenti per interpretarlo
  • Strategie di Marketing e Comunicazione I casi di Madonna di Campiglio e di Bormio
  • Strategie di Marketing e Comunicazione aziendale. I casi di Livigno e della Valsassina
  • Come organizzare una rete integrata di strumenti di comunicazione

Sono stati invitati a partecipare:

Vagliasindi (IULM), S. Pesarini (esperta in Digital Marketing), J. Margreiter (direttore Tirol Holding),

Bosco (direttore Funivie di Campiglio), M. Seletti (direttore Bormio Marketing), M. Rocca (A.d. Mottolino Spa, Livigno), M. Fossati (A.d. ITB Bobbio)

 

2° Modulo: Il turismo nelle località di montagna: condizioni, progettualità e prospettive

(coordinatore: Andrea Macchiavelli)

Sede: Unimont Università della Montagna Edolo (7-9 novembre 2019)

Orari: Giovedì ore 14.00-18.00;

Venerdì e Sabato ore 9.00-18.00

Incontri programmati:

  • Il turismo montano di ieri e di oggi
  • La diversificazione delle attività e le prospettive per le piccole destinazioni
  • Innovazione e progettualità nello sviluppo del prodotto turistico. Esperienze nell’arco alpino
  • Il binomio natura e cultura in montagna: progetti e percorsi di sviluppo turistico 
  • Innovazione e progettualità per lo sviluppo sostenibile dei territori
  • La gestione della destinazione turistica. Il modello SGDM: un approccio pratico con un metodo intuitivo per una governance efficace
  • Strategie e progetti di sviluppo territoriale. Esperienze dalle aree alpine
  • Criteri per innovare. Discussione

Sono stati invitati a partecipare:

Vanzi (Eurac), S. Cerutti (Univ. Piemonte Orientale), M.C. Cattaneo (Univ. Cattolica), P. Beritelli (Univ.San Gallo-CH), A. Giorgi (UNIMONT)

 

3° Modulo: Il turismo della neve e il ruolo degli impianti a fune (coordinatore Ernesto Rigoni)

Sede: Università degli Studi di Bergamo (21-23 novembre 2019)

Orari: Giovedì ore 14.00-18.00;

Venerdì e Sabato ore 9.00-18.00

Incontri programmati:

  • Turismo invernale, mercati emergenti e competizione internazionale
  • Cambiamento climatico, adattamenti tecnologici e gestionali
  • La gestione dei rischi nelle aree sciabili: aspetti legali e
  • Noleggia, scia, ripeti. Analisi e prospettive di un fenomeno che ha cambiato le nostre abitudini invernali
  • Profili professionali emergenti nel settore turistico alla luce dell’ordinamento Stato- Regioni
  • Il ruolo degli eventi – sportivi e non – nel management turistico
  • Milano-Cortina 2026: il progetto, le implicazioni, le aspettative
  • Aspetti economico-gestionali degli impianti a fune

Sono stati invitati a partecipare:

Rigoni, (Esperto di Management Turistico), C. Busato (Pres.Sez.Penale Tribunale BZ), A. Tradati (esperto noleggio), A. Rossi (Sottosegretario Regione Lombardia), V. Ghezzi (Presidente ANEF)

 

Il corso è promosso da SdM School of Management dell’Università degli Studi di Bergamo, che dispone di un consolidato know how nell’insegnamento del turismo, formatosi anche attraverso un Corso di Laurea Magistrale in Planning and Management of Tourism Systems del Dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere, oggi erogato interamente in Inglese, con docenti italiani ed esteri.

In collaborazione con Università della Montagna – UNIMONT, Università degli Studi di Milano: un innovativo centro di formazione e di ricerca, specializzato nello studio e nell’analisi delle complessità del territorio montano, che nasce da un lungo percorso ventennale e che è stato rilanciato sulla base dell’accordo di programma tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e l’Università degli Studi di Milano.

Per eventuali informazioni è possibile contattare anche UNIMONT – Università della Montagna – Università degli Studi di Milano, Via Morino 8, 25048 Edolo (BS), Tel. 02 50330500, email: gesdimont@unimi.it

Con il patrocinio di Associazione Nazionale Esercenti Funiviari (ANEF), aderente a Confindustria, accoglie circa il 90% delle aziende funiviarie italiane, con oltre 1500 impianti e del Club Alpino Italiano (CAI), associazione nazionale che ha per scopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione e la conoscenza e lo studio delle montagne.

Con circa 500 sezioni e 320 mila iscritti è la maggiore aggregazione di appassionati e professionisti della montagna.


SCARICA IL PDF