Cervinia: il raduno di 250 bikers

Di Marco Di Marco

Spettacolare discesa dal Plateau Rosa fino in paese a bordo della propria snow bike. Tra loro molti in fase di preparazione in vista della Maxiavalanche di fine luglio prossimo

Un raduno certamente inconsueto: seppure esclusivamente per “snow-bike” (mountain bike da neve, vista la stagione), la partenza serale dal ghiacciaio di Plateau Rosà (mt. 3.500) e l’arrivo a Cervinia, per un totale di ben 10 chilometri, ha richiamato, per questo raduno che è stato il più alto e con il più lungo tracciato d’Europa, 250 appassionati di questa nuova specialità, ripagati da una giornata stupenda, con un tramonto vissuto a oltre tremila metri che ha illuminato il Cervino e tutte le montagne attorno.
Partiti come detto da Plateau Rosà, il percorso, disegnato dai maestri di mtb di Breuil-Cervinia, continuava in direzione Bontadini e da qui a Plan Maison, prima di arrivare in paese dalla pista “n.5” del Cretaz.
Durante tutta l’interminabile discesa, si sono viste bici con tutti i più svariati tipi di gomme, artigliate, slik, con battistrada largo o stretto e persino speciali monopattini con grandi ruote.
Questo raduno di bikers, organizzato dalla società impianti Cervino, è stato anche l’occasione per ricordare il grande appuntamento dell’estate di Cervinia con la mountain bike: la “Maxiavalanche” (29/30 luglio), gara di downhill che parte proprio da Plateau Rosà e termina in paese. “Cervino Ski Paradise” ma anche “Cervino Bike Paradise”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 26 febbraio 2017
Tags
Ultimi articoli