Paganella: un autunno adrenalinico

Di Andrea Ronchi

Trascorrere del tempo in montagna quando i colori cambiano e l’ambiente si prepara a vestirsi di bianco è meraviglioso. Farlo all’insegna del gusto e dell’avventura ancora di più!

Le più belle montagne del mondo vi aspettano sui loro impianti, per godere di tutte le attività che questa meravigliosa terra vi offre: dal bike park, al trekking, alle passeggiate sull’interno Altopiano, segnato da innumerevoli percorsi, adatti ad ogni tipo di camminatore, anche ai più giovani esploratori!

Quest’anno potrete divertirvi con i vostri bambini a seguire le tracce dello scoiattolo Sciury: scoprirete il mondo degli scoiattoli lungo il nuovo percorso didattico che si sviluppa sull’Altopiano del Pradél.

E per i più avventurieri? Se volete provare il brivido di attraversare il cielo, sospesi tra le nuvole, la Ferrata delle Aquile in Paganella fa al caso vostro: sicuramente annoverata tra le vie ferrate più affascinanti del Trentino, questa ferrata, facilmente raggiungibile con gli impianti di risalita dalla Cima della Paganella, è l’ideale per gli amanti dell’arrampicata. I più temerari potranno addirittura cimentarsi nella variante estrema: un doppia scala a spirale in grado di regalare emozioni indimenticabili!

Se cercate invece un percorso pianeggiante, potrete rilassarvi camminando a 1500 metri di altezza, lungo un sentiero che collega il rifugio Dosson, sopra Andalo, al Rifugio Meriz, sopra Fai della Paganella.

La Paganella e le Dolomiti di Brenta non sono solo un paradiso per sciatori o camminatori, ma anche per gli appassionati delladue ruote;qui possono infatti trovare 400 km di percorsi dedicati: daifamilye i crosscountry, fino agli all mountain/enduro per chi vuole vivere un po’ di adrenalina!

Fino al 23 settembre troverete aperto per voi ogni servizio, gli impianti Molveno-Pradel, invece, resteranno aperti tutti i giorni fino al 14 ottobre e nel weekend fino al 4 novembre! A partire da ottobre potrete vivere a pieno i vostri weekend sia nella Fai Zone che nella Andalo Zone, mentre la Molveno Zone continuerà ad essere aperta tutti i giorni con i suoi trail che scendono verso lo spettacolare lago. Anche gli impianti Andalo, Cima Paganella, Fai della Paganella e Meriz resteranno aperti tutti i giorni fino al 23 settembre, poi nei weekend fino al 7 ottobre.

Aperti i rifugi, che fanno capolino sulle vette e gli altipiani dei vostri percorsi, dove potrete rifocillarvi con le nostre eccellenze eno-gastronomiche, mentre il rosso del tramonto tinge le guglie delle cattedrali rocciose.

Tra i rifugi del Brenta, La Montanara sarà aperta tutti i giorni fino al 14 ottobre, mentre nei weekend fino al 4 novembre. Sempre nei weekend, pronti ad accogliervi: Del Brenta fino al 30/09 e Croz dell’Altissimo fino al 07/10, mentre il rifugio Selvata e il rifugio Pedrotti resteranno aperti fino al 23/09.

Per quanto riguarda invece i rifugi della Paganella: La Roda, Meriz e Dosson resteranno aperti tutti i giorni fino al 23/09, poi weekend fino al 7/10; Malga Fai vi aspetta tutti i giorni fino al 16/09 e nel weekend fino al 7/10.

Si parla di rifugi veri, quelli che hanno fatto la storia dell’alpinismo e scaldato il cuore di tutti i viaggiatori con la loro autenticità: ritmi della natura, pietanze fatte in casa con i prodotti più freschi del territorio. Per goderne a pieno perché non fare un trekking tra i rifugi del Brenta? Un itinerario, molto facile e alla portata di tutti! Può essere percorso interamente, fino al rifugio Croz dell’Altissimo, o soltanto in parte, fino al rifugio La Montanara.

Cosa potrete assaporare? Sicuramente delle specialità come i canederli o gli Strangolapreti. Senza ovviamente rinunciare alla polenta: alla Carbonera per gli amanti del formaggio, con selvaggina per i carnivori, oppure i gustosissimi dolci, come lo strudel. Oltre ai piatti tradizionali i rifugi offrono ottime e raffinate proposte della cucina italiana elaborate con i prodotti genuini del territorio. Vi assicuriamo che ne vale la pena, anche con il caldo!

Abbandonate lo stress a valle, per iniziare l’anno respirando quel silenzio che solo la montagna sa regalare!

© RIPRODUZIONE RISERVATA 24 settembre 2018
Tags
Ultimi articoli