Pila si è accesa di solidarietà

Di Marco Di Marco

1.100 iscritti e circa 11mila euro raccolti per “I Light Pila” evento nato per aiutare la lotta contro i tumori al seno.

Si è conclusa con successo la quinta edizione di I light Pila, la “classica” del divertimento e della solidarietà. Sabato 11 febbraio sulle nevi di Pila sciatori, snowboardisti, sci alpinisti, ciaspolatori, in tanti, adulti, giovani e bambini, hanno impugnato la fiaccola a led rosa per testimoniare il valore della solidarietà.
La bella giornata di sole ha favorito la partecipazione facendo registrare oltre 1100 iscritti. Una prima stima approssimativa del ricavato di iscrizioni e donazioni si attesta intorno agli undicimila euro raccolti. Questa cifra dovrà essere confermata da un conteggio più accurato. Infatti l’intera località di Pila è stata impegnata nella promozione dell’evento, sostenendo le iscrizioni, organizzando attività dedicate alla giornata di solidarietà e donando anche direttamente.
Come nelle precedenti quattro edizioni tutto il ricavato viene interamente devoluto alla Susan G. Komen Italia, associazione senza scopo di lucro, basata sul volontariato, che opera nell’ambito della lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale e che è partner storico di Pila nella fiaccolata.
Una giornata di sport, divertimento e solidarietà, una grande emozione da rivivere assieme culminata nella festa finale con lancio di palloncini rosa luminosi che hanno punteggiato il cielo notturno sopra Pila. A concludere la manifestazione erano presenti l’Assessore alla Sanità della regione Valle d’Aosta Laurent Viérin, il Sindaco di Gressan Michel Martinet, il Presidente della Pila s.p.a. Davide Vuillermoz, Maura Cosmelli vice Direttore generale della Susan G. Komen Italia e le rappresentanti dell’associazione valdostana V.I.O.L.A. Il village, allestito nel cuore sciistico di Pila, l’area Baby Gorraz, è stato il centro di aggregazione. Qui musica e vin brulé, offerti dalla Proloco di Gressan, hanno riscaldato la festa. Un ringraziamento speciale va al Consorzio Turistico Espace de Pila, alla Pila s.p.a, al Comune di Gressan che hanno curato l’organizzazione della manifestazione e sostenuto i costi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 12 febbraio 2017
Tags
Ultimi articoli