Attrezzatura

AnteprimaSci 2022-23: Head

KORE TOUR 99
La nuova linea Kore Tour rappresenta la nuova sfida che Head lancia agli amanti dello sci senza confini. Kore Tour 87, Kore Tour 93 e Kore Tour 99 sono i tre modelli che fanno parte della nuova linea racchiude il meglio in fatto di tecnologia e prestazioni. Grazie all’utilizzo di Graphene e Carbonio Head è riuscita ad avere attrezzi con un peso contenuto ma con prestazioni di alto livello. Il Kore Tour 87 per  lo ski touring offre leggerezza in salita e tenuta in discesa anche sulle nevi più compatte.

Il Kore Tour 93 grazie alla costruzione leggera, alla larghezza del centro che lo rende versatile e stabile in discesa, mentre il Kore Tour 99 è ispirato agli iconici modelli da freeride. tutti questi sci sono disponibili anche con pelli  pretagliate e attacco Ambition 12

COSA DICE L’AZIENDA
Leggero per risalire ma costruito riallacciandosi al DNA Head per il freeride per garantire massime performance in discesa, il nuovo Kore Tour 99 è uno ski touring adatto a tutte le esigenze. L’utilizzo e la distribuzione del Graphene e del carbonio in una struttura sandwich cap consentono di avere prestazioni ottimali in salita e in discesa.

Grazie all’utilizzo del Topless Tech il peso è stato ulteriormente ridotto mantenendo invariate la stabilità e la precisione. Un leggero rocker in punta e in coda favorisce il galleggiamento, mentre l’intaglio nella coda favorisce il montaggio delle pelli. Pelli pretagliate disponibili per un pacchetto touring completo.

LE NOSTRE IMPRESSIONI
Questo sci è un ottimo attrezzo per affrontare anche le discese più impegnative fuori dai tracciati battuti con la stessa sicurezza di uno sci da freeride. Leggero in salita grazie all’ottima distribuzione dei pesi e al sapiente utilizzo di graphene e carbonio che consentono comunque di esprimere una sciata potente e dinamica ma sempre molto precisa.

Lo sci nonostante offre prestazioni top non è assolutamente impegnativo grazie anche a spatola e coda  rockerate che agevolano la sciata nella neve profonda aumentando la maneggevolezza sulle nevi più compatte e in pista

IDENTIKIT

Struttura: Multilayer-Carbon Sandwich Cap Construction. Anima: Karuba-Poplar Light Weight Wood Core. Particolarità: Graphene, Topless Tech, Tail Notch, Tip-Tail Rocker, pelli pretagliate (misure M  e L). Soletta: Structured UHM C . Attacco: Ambition 12 MN W/O Brake. Misure: 163, 170, 177, 184 cm. Sciancratura: 134/99/120 mm (177 cm)- Raggio: 17 mt (177 cm).

KORE 130 GW

Il Kore RS 130 GW presenta sia una nuova geometria che un meccanismo hike/ski progettato per offrire agli sciatori esperti prestazioni ispirate alla gara per le curve in discesa e comfort durante le escursioni. L’ingegneria LYT Tech di Head riduce il peso senza perdere la trasmissione di potenza. Il dispositivo hike/ski garantisce la libertà di movimento e una forte connessione tra scarpetta e scafo, supportato da una Power Strap da 53 mm.

L’innerboot proviene dalla serie Formula e presenta il nuovo rivestimento Pro Light da 98 mm. Le leve Superleggera fissano lo scafo per una vestibilità precisa e confortevole. Altre caratteristiche più adatte includono suole GripWalk e inserti tecnologici Dynafit. La linea Kore comprenden i modelli: Kore 120 GW, Kore 110 GW e il modello Lady kore 105 W GW.

IDENTIKIT

Calzata: tradizionale. Scafo:Pro-Light HP. Ganci: 4 leve in alluminio micro-regolabili. Scarpetta: Kore Pro Light. Particolarità: Meccanismo hike/ski. Inserti Dynafit. Suola Gripwalk. Last: 96 mm (25.5), 98 mm (26,5), 100 mm (27,5). Flex 130. Misure: 240 – 305.


PORSCHE 70 e 88

Prestazioni senza compromessi in un abito sportivo e, al tempo stesso, esclusivo, questo il risultato della collaborazione tra Head e Porsche, due grandi marchi che rappresentano perfettamente il connubio tra potenza, velocità ed eleganza.

Un’affinità elettiva che ha dato vita ad una capsule collection, composta da sci, bastoncini, casco  e maschera, di grande impatto sia  estetico sia  prestazionale, così come la sacca portasci dedicata. Una collaborazione che non si è fermata solo all’aspetto estetico ma che ha riguardato anche contenuti tecnici a livello dei materiali in grado di aumentare le prestazioni ma anche quel feeling e quel comfort di guida unici che caratterizzano il mondo Porsche.

A livello di sicurezza su questi sci viene montato l’attacco Protector l’ultimo  nato in Casa Head in grado di migliorare ulteriormente il rilascio dello scarpone, soprattutto nelle cadute all’indietro con torsione. Una vera garanzia di sganci sicuri e immediati in qualsiasi situazione. Questa esclusiva capsule collection sarà disponibile presso pochi e selezionati rivenditori oltre che negli atelier Porsche.

COSA DICE L’AZIENDA – PORSCHE 70
Porsche 70 è lo sci da pista, di derivazione race, pensato per gli sciatori che amano  velocità,  precisione e stabilità.  Questo modello sotto il suo cofano ha un motore potente e scattante, grazie alla più moderna tecnologia che Head ha messo a punto per i suoi atleti di Coppa del Mondo. Quindi costruzione Graphene World Cup Cap Sandwich, RD Race, soletta UHM C. Lo Speed Rocker in punta, il centro sci di 70 millimetri e soprattutto la tecnologia EMC facilitano il controllo  dello sci rendendo la sua risposta alle sollecitazioni più estreme sempre ben gestibile come lo sono le iconiche auto del marchio tedesco.

LE NOSTRE IMPRESSIONI
Un vero e proprio concentrato di tecnologia e potenza questo Porsche 70 che in curva è incollato al terreno come un’auto da corsa. Preciso e stabile, dove lo metti lui sta lì, senza scomporsi, anche quando il fondo della pista non è così liscio e regolare. Poi quando decidi che è venuto il momento di cambiare spigolo lui ti segue, anzi quasi ti anticipa e, in men che non si dica, si è già in curva. I 70 millimetri sotto il piede lo rendono stabile senza influenzare minimamente la velocità di cambio. Insomma una vera goduria da utilizzare in pista dove anche il suo look non passerà inosservato.

IDENTIKIT

Costruzione: EMC, Graphene Worldcup Sandwich Cap, RD Race. Speed Rocker. Piastra: Superflex PR base High. Attacco: Protector PR 13 GW. Soletta: Structured UHM C.. Misure: 156, 163, 170, 177 cm. Sciancratura: 124/70/109 mm (170 cm). Raggio: 13,1 mt (170 cm)


COSA DICE L’AZIENDA – PORSCHE 88
Porsche 88 è invece un suv potente e veloce dotato di un motore in grado di generare una montagna di cavalli ma con una struttura e una geometria che gli consentono di affrontare piste perfettamente battute e  terreni più sconnessi con la stessa facilità e sicurezza. La costruzione deriva direttamente dai modelli race con Graphene. Grazie al centro sci di 88 millimetri e al leggero rocker in punta offre la stessa stabilità e potenza su ogni tipo di terreno e di neve.

IDENTIKIT

Costruzione: EMC, Graphene Worldcup Sandwich Cap, RD Race. Speed Rocker. Piastra: Superflex PR base High. Attacco: Protector PR 13 GW. Soletta: Structured UHM C.. Misure: 163, 170, 177 cm. Sciancratura: 130/88/124 mm (170 cm). Raggio: 13,5 mt (170 cm)

SACCA E BASTONCINI
Accanto a queste due fuoriserie Head e Porsche hanno creato una serie di accessori che arricchiscono l’offerta di questa speciale collezione pensata per gli sciatori più esigenti, come la sacca elegante e funzionale in grado di proteggerli  durante il trasporto e i bastoncini Porsche Carbon: sobri, leggeri ed eleganti che  si abbinano perfettamente con il design degli sci.

CASCO
Non manca poi il casco, un vero top player in fatto di estetica, sicurezza e comfort. Si tratta infatti del modello Radar Hypertop Mips con visiera integrata polarizzata 5K che può essere sostituita facilmente con un solo click in modo da poter essere adattata al variare delle condizioni climatiche.

Il  sistema fitting Sphere Fit avvolge il testa come un confortevole berretto, in modo aderente ma senza alcuna pressione, offrendo comfort e sicurezza senza uguali.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment