Attrezzatura

Dalla “Guida”, quattro “bolidi” da Race Carve GS a confronto

Attingendo dalla nuova Guida Tecnica all’Acquisto 2021/22, disponibile da fine mese (anteprima a Skipass), vi presentiamo quattro “bolidi” da Race Carve GS a confronto.

Ricordando sempre un concetto: confronto non significa che uno sci sia migliore dell’altro. Almeno, secondo la nostra ottica di test. Pur dedicandosi alla stessa tipologia di curva e di sciatore, hanno ognuno caratteristiche che li contraddistinguono.

Si tratta dell’Head “Worldcup Rebels E-Speed”, del Rossignol “Hero Master R22 WC”, del Salomon “S/Race Pro Gs” e dello Stöckli “Laser GS”.


HEAD WORLDCUP REBELS E-SPEED


Nonostante sia un modello adatto per tirare lunghi curvoni in conduzione, il World Cup Rebels e-Speed, non è assolutamente uno sci  impegnativo. Merito della sua struttura in grado di deformarsi con facilità. Le impressioni che ci hanno lasciato i nostri testatori parlano da sole. Bonelli: «Grazie alla sua versatilità, lo consiglio a un target di sciatori molto ampio. Durante la discesa lo si sente, sotto i piedi, molto leggero, facile da indirizzare nell’arco di curva».


IACOPO ZENI
Ma non si pensi che sua «facilità» ne limiti le prestazioni. Gli sciatori più bravi possono togliersi delle belle soddisfazioni. Basta leggere il commento di Giorgia Nosenzo: «Se tieni la centralità è di una precisione sopraffina, disegna le curve come un compasso.  Sulla neve dura  si vincola al terreno restandone incollato come una calamita».


Struttura: Graphene Worldcup Sandwich Cap Anima: Legno Antivibrante: RacePlate EVO 14 Particolarità: Tecnologia EMC, Graphene Soletta: UHM C Attacco abbinato: Freeflex ST 14 Scarpone coordinato: Raptor WCR 140S Misure: 165, 170, 175, 180, 185 cm Sciancratura: 118/68/99 mm (180 cm Raggio: 18 mt (180 cm) Prezzo: 970 Euro (con attacco)


ROSSIGNOL HERO MASTER R22 WC


Sci race con tecnologia LCT (Line Control Technology) e con la piastra R 22 che conferisce ulteriore sostanza alla struttura e fa la differenza rispetto allo stesso sci ma con piastra Konect. Questo Hero Master con raggio 17 metri, sin dalle prime curve manifesta tutto il suo carattere importante e deciso.

IACOPO ZENI

Prima di poterlo sfruttare al 100% bisogna capirlo bene, solo allora riserverà grandi emozioni. Sci non per tutti, richiede grandi capacità di conduzione. Come  fa notare Giorgia Nosenzo «Dopo aver preso velocità ti trasmettendoti tutta la sua stabilità». In sintonia con lei anche Loris Bonelli «Preciso in modo millimetrico ad inizio curva». E Andrea Caruso che aggiunge: «È un puledro di razza, ma non per tutti. Predilige l’arco ampio a velocità sostenuta. La reattività è impressionante. Una macchina da guerra per il gigante».


Struttura: WC Rectangular Sandwich  Anima: Ash Wood core/ Titanal / Fiber. Tecnologia: LCT / WC Cascade Interfaccia: R22 Attacco: Look SPX 15 Rockerace Forza Master Misure: 169, 173, 179, 183 cm Sciancratura: 115/70/98 mm (169-173 cm); 115/70/97 mm (179 cm); 115/71/96 mm (183 cm) Raggio: 15 mt (169 cm); 19 mt (179 cm); 21 mt (183 cm) Prezzo: 1.400 Euro (sci e attacco).


SALOMON S/RACE PRO GS

Ecco un race carve gs che con un raggio di 15 metri  è riuscito ad entusiasmare i nostri testatori. Primo fra tutti Mirko Deflorian che sceso sulla neve dura è stato colpito dalle “super” prestazioni e dalla sua versatilità: «Mi è piaciuto per la sua completezza. – ha scritto Mirko – Attenzione in uscita curva, non bisogna mai perdere la centralità, ma se lo domi ti porta dove vuoi».

FRANCESCO GENNARI

Preciso, immediato nei cambi di ritmo è uno sci che permette sciate fluide con traiettorie precise su ogni pendio. «La sua sciancratura, 15 metri – fa notare  Irene Curtoni – lo rende maneggevole. Entusiasmante la sua risposta elastica che non è mai eccessiva ma sempre perfettamente corrispondente ai carichi». Giudizio più che positivo anche da parte di Manuel Carrozza. «Bellissimo! Ti trasmette molta sicurezza anche quando schiacci il piede sull’acceleratore».


Struttura: Full Sandwich Sidewalls, Edge Amplifier GS Anima: Full Woodcore Lamine: Race Edge Finishing Particolarità: Edge Amplifier, Race Plate P80, Double Ti Laminate Soletta: Race Base Attacco abbinato: X 16 LAB Scarpone coordinato: S/RACE 140 Misure: 175 cm Sciancratura: 115/65/98 mm Raggio: 15 mt Prezzo: 1.248 Euro (sci e attacco)


STÖCKLI LASER GS

L’uso in pista di questo sci è davvero entusiasmante e ti fa sentire molto la sua struttura molto solida. Lo puoi sfruttare molto bene negli archi ampi e medi. È uno sci molto stabile e preciso su tutta la curva ma è in uscita che impressiona di più con una spinta molto potente e veloce. Anche fra i pali ha esaltato le sue qualità di stabilità e precisione. È uno sci che consiglio a tutti gli sciatori di esperienza a cui piace variare molto le velocità e gli archi durante la sciata.

GIULIANO FRANCESCHI

La sua stabilità permette di ricercare le massime prestazioni e le pieghe esagerate, dando però sempre una sensazione di tenuta assoluta. Agli sciatori più potenti e pesanti consiglio la scelta fra le misure 180 e 185.  I suoi pregi maggiori sono: stabilità, precisione e risposta elastica. Disponibile con diverse combinazioni piastra/attacco


Anima: Performance Wood Core Antivibrante: Sì Lamine: SME (Solid Metal Edge) Particolarità: FEC (Ful Edge Contact)  SOC (Size Optimized Construction)  FTC (Flex Torsion Control)  CSC (Carbon Steering Control) Pista/fuoripista: Pista Attacco abbinato: Salomon  – MC 12 – SRT 12 – SRT 12 Carbon – WRT – 12 – WRT 16 Misure: 165, 170, 175, 180, 185 cm Sciancratura: 118/68/97 mm Raggio: 15.0, 16.1, 17.1, 18.2, 19.4 mt Prezzo: a partire da  1.390 Euro (con MC Fullflex e MC12). 1.500 Euro (con attacco SRT 12)
Race Carve GS confronto Race Carve GS confronto

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.