Attrezzatura

La tecnologia & Innovazione dei caschi e maschere Bollé

La tecnologia & Innovazione dei caschi e maschere Bollé
La quarta clip del programma “Trentino Ski Race”, riferita alla pista Canalone Miramonti a Campiglio in realtà esce dal contesto del noto tracciato della 3Tre, e devia verso l’azienda Bollé, tra i marchi più noti nell’ambito agonistico di caschi e occhiali.

Con Andrea Cappelletti, sport marketing manager, andiamo a vedere quale livello ha raggiunto la produzione del marchio francese a livello di tecnologia e innovazione.
Per quanto riguarda i caschi, il modello top da gara è senz’altro il Il MEDALIST CARBON PRO MIPS®, modello ad alte prestazioni completamente in carbonio.

Costituisce il casco MIPS® più leggero della gamma. Certificato FIS RH13, lo standard odierno più elevato per le gare di sci, dispone della tecnologia MIPS® per aumentarne la protezione. È usato da diversi atleti della coppa del mondo, vedi Alexis Pinturault.

Il sistema di protezione del cervello MIPS® è uno strato ad attrito ridotto tra la fodera e la calotta in polistirene espanso (EPS) del casco, che consente uno scorrimento di 10-15 mm in qualsiasi direzione, riducendo così il movimento rotazionale (o cinematico) trasmesso al cervello in caso di impatti obliqui alla testa.

Il Brain Protection System MIPS® è progettato per integrarsi perfettamente con il design del casco senza ridurne il comfort, la vestibilità o la ventilazione. Esistono diversi sistemi MIPS® ma tutti consistono in una tecnologia a basso attrito all’interno del casco per renderlo più sicuro e permettervi di godervi appieno la vostra attività preferita.

Per quanto riguarda le maschere, la tecnologia Bollé si affida al sistema Phantom delle lenti.  Si adatta a qualsiasi condizione di luce, garantendo un’acuità visiva precisa in qualsiasi condizione atmosferica. La tinta della lente cambia con la luce da cat.1 a cat.3. Visione migliorata in qualsiasi condizione. Disponibile solo su alcuni modelli.
. La tecologia & Innovazione


Clip N° 1 –  Clip N° 2  Clip N° 3Canalone Miramonti a Campiglio

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.