Attrezzatura

Nordica, per il 2020/21 multiraggio e multitecnologia

In Casa Nordica, le novità per il 2020/21 sono davvero tante e possiamo riassumerle con due titoli principali, multiraggio e multitecnologia.

Ora entriamo nei dettagli. Per il settore sci fanno il loro esordio Dobermann Spitfire Pro 70 e 76, ancora più performanti, stabili, reattivi nel cambio di spigolo e facili in ingresso in curva, per sciare tutto il giorno e in qualunque condizione della pista.

Per Nordica nel mondo dello sci la semplicità di utilizzo si ottiene solo con un grande impegno dal punto di vista tecnologico. Quindi, Sidewall, costruzione sandwich, materiali performanti come il Titanal che dà stabilità. O la speciale piastra Nordica Recoil Power, che smorza le vibrazioni e trasmette l’energia in modo più diretto, incrementando la presa di spigolo.

Alla base di tutto c’è il concetto di multiraggio, che ha decretato negli anni il successo di Spitfire. Dalla coda fino alla spatola, lo sci presenta un raggio GS, mentre la forma della punta si ispira alle geometrie da SL.

Questo conferisce  allo sci facilità sia in ingresso, sia in uscita di curva. E garantisce versatilità a chi ama spaziare dal corto raggio al parallelo senza perdere controllo e stabilità.

Dobermann Spitfire deve molto della sua evoluzione al contributo degli atleti di Coppa del Mondo. Professionisti nello spingere lo sci sempre al massimo. Per questa evoluzione Nordica ha però cercato risposte anche dagli operatori del settore. Coloro che hanno il contatto quotidiano con gli sciatori e le loro esigenze.

35 dealer e negozianti hanno infatti preso parte a un “R&D Tour” per testare e valutare i diversi prototipi, contribuendo in modo decisivo alla realizzazione dei nuovi Spitfire Pro.

Dobermann Spitfire Pro 70 è per coloro che amano uno sci reattivo e molto rapido nel cambio degli spigoli. Mentre il 76, mantenendo la medesima struttura, è leggermente più largo sotto il piede e si adatta a condizioni di neve mista, assicurando versatilità e divertimento.

ALL MOUNTAIN FREERIDE
Per chi all’adrenalina di una linea perfetta in pista preferisce la libertà di una distesa incontaminata, Nordica migliora ancora Enforcer 100 e il nuovissimo Enforcer 94. Ora sono ancora più leggeri, armoniosi e bilanciati che mai.

Merito di un mix di rocker, camber e sidecut ridefinito a seconda delle taglie, per conferire una straordinaria capacità di galleggiamento su neve polverosa.

La nuova scocca rinforzata in carbonio pesa circa il 35% meno del vetro tradizionale, ma risulta più forte e stabile.

Completamente rivista anche tutta la linea Santa Ana, dedicata alle amanti dell’all mountain che sono sempre di più e sempre meno legate agli schemi maschili.

La costruzione e la forma rinnovate combinano tecnologia True Tip, struttura rinforzata in carbonio, inserti in metallo specifici per le superfici. E poi nuove misure, per donare la stabilità che cercate e la flessibilità dove serve.

Uno sci giocoso e facile, o meglio, una gamma di sci di misure diverse tra cui scegliere in funzione della propria preferenza.E che che permette di trovare il proprio personale equilibrio su tutte le superfici, in particolar modo quelle più farinose.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.