Attrezzatura

Ora tutti possono raggiungere (virtualmente) la vetta del Cervino

Ora tutti possono raggiungere (virtualmente) la vetta del Cervino. L’impresa è firmata  “Red Bull The Edge”, progetto nato in collaborazione con Alpina watches.

L’azienda elvetiva ha realizzato, infatti, lo smartwatch Alpiner Smart Outdoors che con una app permette di finalizzare questa emozionante azione.

Un’avventura di arrampicata virtuale ma incredibilmente realistica che porta alla cima del Cervino grazie alla collaborazione nata con il Museo Svizzero dei Trasporti di Lucerna e promossa dalla società di produzione cinematografica svizzera Garidi Films.

Lanciata a giugno, l’esperienza consente ai visitatori di scalare gli ultimi metri della leggendaria montagna svizzera su una vera parete da arrampicata, dotata di imbracatura, occhiali VR e monitoraggio del piede e della mano.

Durante la salita, gli “scalatori” possono controllare l’altitudine con uno smartwatch virtuale AlpinerX Smart Outdoors di Alpina.

Gli effetti 4D come vento, vibrazioni e texture rendono l’esperienza ancora più reale, dando vita a un’opportunità unica che supera tutte le esperienze di realtà virtuale esistenti.

Grazie all’avanzata tecnologia 3D e dotati di occhiali VR, sensori di tracciamento del piede e della mano, nonché un’imbracatura da arrampicata, gli scalatori possono partire per questa avventura interattiva incredibilmente realistica, completa di ricostruzione virtuale del paesaggio e l’esperienza di un reale salita.

Inoltre, effetti 4D come vento, vibrazioni e texture colmano il divario tra il reale e il virtuale, dando vita a un momento unico che supera tutte le esperienze di realtà virtuale esistenti.

L’AlpinerX Smart Outdoors è completo di altimetro per avvisare lo scalatore dell’altitudine durante la salita. Un barometro consente inoltre di tenere d’occhio le condizioni meteorologiche.

Creato per gli appassionati di sport all’aria aperta e dotato di sensori ambientali, AlpinerX Smart Outdoors offre funzionalità di misurazione avanzate, tra cui: altitudine, temperatura, pressione, direzione, indice UV e monitoraggio della frequenza cardiaca durante l’allenamento (connessione BLE con fascia cardiofrequenzimetro).

AlpinerX Smart Outdoors registra e analizza anche i cicli di sonno

oltre a informare chi lo indossa di messaggi e chiamate perse.

Misurando ogni parametro in tempo reale, l’orologio trasferisce i dati allo smartphone dell’utente tramite l’app Alpina Smartwatch, disponibile per iOS e Android, al fine di analizzare l’attività e suggerire aree di miglioramento. Ora tutti possono raggiungere Ora tutti possono raggiungere

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.