Attrezzatura

Scarponi Dalbello DRS 130

PROVA A SECCO
Deriva direttamente dal modello World Cup, ma è dotata di un volume interno di 98 mm contro i 93 della scarpa di Coppa. La nuova scarpetta, realizzata per migliorare il comfort con i punti critici preformati al suo interno è disponibile anche con i lacci e dotata di un nuovissimo cinghietto in pelle più largo e più rigido. «È decisamente comoda!» assicura Bonelli; «È facilissima da calzare!» aggiunge Verdecchia, facendo subito intendere che anche un modello race può lasciare vivere serenamente i piedi. «Molto preciso nella zona della pianta è invece un po’ più comodo sul tallone» nota Vuerich e con lui sono d’accordo i testatori con piedi fini: avendo spazio libero, il tallone tende a muoversi leggermente quando ci si piega in avanti con decisione. E se le leve, a livello di praticità ed efficacia, hanno raccolto solo consensi, lo stesso si può dire della camminata, che non ha creato alcun problema, anzi è risultata decisamente agevole.

Dalbello DRS 130
Dalbello DRS 130

PROVA SULLA NEVE
La sintesi di Gennari è chiara: «È una scarpa adatta a chi vuole performance ma non è disposto a soffrire». Proprio così: anche sulla neve questa DRS risulta molto comoda, anche più che a secco visto che la leggera pressione al collo del piede segnalata sparisce una volta in pista. Non sparisce invece la sensazione di libertà del tallone, per questo Gattiglio consiglia di fare «molta attenzione alla scelta della misura», per evitare di avere troppo gioco in fase di piegamento, «che è molto valido, e permette di iniziare e poi tirare curve precise in conduzione» (ancora Gattiglio). «Senza chiedergli prestazioni da Coppa del Mondo si comporta bene anche fra i pali, trasmettendo con precisione la spinta allo sci» nota Vuerich, con Bonelli ad aggiungere che «ha un bell’equilibrio fra tenuta antero-posteriore e laterale ed è dotato della giusta reattività, tale da non sorprendere mai chi lo calza». Sempre Bonelli nota che «la scarpetta molto imbottita è dotata di una buona sensibilità».

 

CARTA D’IDENTITA’
Calzata: 98 mm
Scafo: PU Leve: 4 in alluminio micro
Regolazioni: suola 43mm approvata FIS, canting, spoiler removibile
Scarpetta: DB comp
Particolarità: La suola da fresare per rientrare nelle normative FIS, Contour4, design a pattine sovrapposte
Misure: 220-295
Prezzo: 539 Euro

Loris Bonelli durante la prova del Dalbello DRS 130
Loris Bonelli durante la prova del Dalbello DRS 130

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment