Attrezzatura

The North Face in crescita

The North Face®, brand leader nel settore dell’abbigliamento, calzature e attrezzature per l’attività outdoor, annuncia un record di ordinativi pre-stagionali per la collezione FW11 e chiude dunque il libro degli ordini dell’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) un mese prima della scadenza abituale.
 
Questo successo è frutto dell’impegno del brand nello sviluppo di servizi dedicati ai propri rivenditori e dei vantaggi derivanti da una solida infrastruttura di back-end, che si basa sugli ottimi risultati globali ottenuti a livello di performance distributive da VF International. L’unione di questi fattori consente di ottenere massima fiducia da parte del retail.
 
Per la stagione FW11 i rivenditori nutrono grandi aspettative dal momento che il sell-through nella stagione F10 è stato particolarmente elevato e anche gli investimenti marketing per il 2010-2011 sono notevolmente aumentati, andando a coprire anche i canali cinematografici e delle affissioni.
 
Nonostante la difficoltà nel reperimento di risorse produttive peculiare dell’area asiatica, The North Face® si è impegnata al massimo al fine di anticipare le problematiche che molti brand si trovano a dover affrontare in questo momento, come ad esempio i ritardi nelle consegne, le carenze di magazzino e i problemi legati alla qualità dei prodotti.
 
Nella catena produttiva e distributiva, raccogliere gli ordini dei key account a dicembre è una mossa vincente per influenzare le fabbriche che danno così priorità alla produzione dell’offerta del brand, consentendo a The North Face® di essere uno dei primi marchi disponibili nei negozi ed incrementando ulteriormente il sell-through.
 
“Siamo davvero entusiasti della fiducia che i nostri partner retail ci stanno accordando. Per noi è la conferma della solidità delle nostre relazioni sul mercato e dell’eccezionale momento che il brand sta vivendo in Europa” commenta Arne Arens, Sales Director The North Face® EMEA.
   

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment