Eventi

Dorothea Wierer sfida i suoi “followers” nel “Red Bull Doro Hunt” ad Anterselva

Dorothea Wierer sfida i suoi “followers” nel “Red Bull Doro Hunt” ad Anterselva
Sci di fondo ai piedi, prontezza nello schivare gli ostacoli, tanta velocità e voglia di divertirsi. Sono questi gli elementi che caratterizzeranno “Red Bull Doro Hunt”. Un viaggio alla scoperta di Anterselva, dove Dorothea Wierer ha costruito i suoi successi nel Biathlon, la disciplina invernale che comprende il tiro a segno con la carabina e lo sci di fondo.

Sono da poco terminate le olimpiadi di Pechino 2022 e Dorothea Wierer non smette di sorprendere. Terza atleta di sempre ad aver ottenuto un successo in tutti i sette formati di gara del biathlon, dopo averci fatto emozionare con il suo storico bronzo nella 7,5 km di Biathlon (prima medaglia nel singolo ai giochi olimpici), vuole mettersi ancora alla prova, sfidando direttamente appassionati, amici e curiosi.

Dorothea Wierer durante la produzione di ‘The Night Before’ in Passo di Lavazè

Dopo l’ultimo anno così ricco di impegni e soddisfazioni, sono davvero contenta di tornare ad Anterselva, nel posto dove ho costruito i miei successi” – ha ammesso Dorothea – “Penso sia un’occasione unica poter festeggiare il mio compleanno con amici e appassionati di biatlhon: per me è un grande orgoglio aver avvicinato tanta gente al mio sport”.

Le iscrizioni sono aperte: l’appuntamento è fissato il giorno 2 aprile alle ore 9:00, in occasione del compleanno di Dorothea (3 aprile) e saranno 150 i fortunati a gareggiare in un nuovo format, unico nel suo genere e avvincente. Il pubblico potrà assistere gratuitamente all’evento; al termine della sfida, sempre all’interno dello stadio di Anterselva, è previsto un Dj Set che si protrarrà fino al tramonto.

IN COSA CONSISTE LA SFIDA

Dorothea, all’inizio di ognuno dei 5 giri previsti, sparerà ai bersagli che identificano un preciso ostacolo che gli sfidanti dovranno superare. Ogni bersaglio colpito attiva una difficoltà che ha l’obiettivo di ridurre il vantaggio dei partecipanti nei suoi confronti. In ogni partenza Dorothea sarà in fondo al gruppo e inizierà la sua “caccia” cercando di superare, ed eliminare, il maggior numero di concorrenti fino a quando rimarrà, in occasione della quinta e ultima sfida, con i migliori. Al termine della competizione verranno premiati i primi 3 maschi e le prime 3 femmine della classifica “assoluta”.


 Doro in allenamento a Livigno, (@Federico Modica )

I partner tecnici di Red Bull per l’evento sono Sportful, che produrrà una divisa speciale che indosserà Dorothea creata appositamente per l’evento e la cui texture sarà riprodotta anche sui 150 pettorali che resteranno ai partecipanti, e Suunto, che mette in palio il premio “Suunto 9 Peak Titanium” per i primi classificati.

Non capita tutti i giorni di poter sfidare una campionessa del calibro di Dorothea Wierer, destinata a restare nella storia del biathlon per molti anni a venire. Un’atleta costruita sul talento e sulla fatica, il cui grande merito è aver riportato una disciplina antica e unica nel suo genere all’attenzione di tutti i media nazionali, entrando nelle case di tutti e appassionando milioni di spettatori. Se la sfida è di quelle incredibili, l’occasione è di quelle da non perdere. Appuntamento ad Anterselva. Dorothea Wierer sfida i 

clicca qui per iscriverti

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment