Eventi

Il 4 luglio la “Maratona dles Dolomites” con 6.400 ciclisti!

Il 4 luglio la “Maratona dles Dolomites” con 6.400 ciclisti!
È partito il countdown alla Maratona dles Dolomites – Enel di domenica 4 luglio. I 6.400 partecipanti si sfideranno su alcuni dei passi dolomitici, che hanno fatto la storia del ciclismo italiano: Campolongo, Pordoi, Sella, Gardena, Giau, Falzarego e Valparola.

La partenza avviene come ormai di consueto alle 6.30 da La Villa, mentre l’arrivo è a Corvara. Tre i percorsi in cui si snoda la corsa: Lungo di 138 km e 4230 mt. di dislivello, Medio di 106 km e 3130 mt. di dislivello e Sella Ronda di 55 km e 1780 mt. di dislivello.

Non mancheranno i personaggi provenienti dal mondo dello sport e dell’imprenditoria. Tra gli sportivi Hervé Barmasse, Francesco Bruni, Mattia Casse, Kristian Ghedina, Paolo Bettini, Davide Cassani, Federico Pellegrino, Manfred Mölgg, Cristian Zorzi, Alessandro Ballan e Fabrizio Ravanelli.

Il gruppo di industriali ed imprenditori quest’anno sarà composto da Matteo Arcese (Arcese Trasporti), Rodolfo De Benedetti (CIR), Francesco Starace (Enel), Fausto Pinarello (Pinarello), Mario Greco (AD Zürich Assicurazioni), Laura Colnaghi (Carvico), Emilio Mussini (Panaria Group), Giovanni Bruno (Sky), Angelo Gotti (Kask), Uberto Fornara (RCS) e Andy Varallo (Dolomiti Superski).

Ert, arte in ladino: il tema scelto per la 34a edizione

Ert intesa come arte di pedalare, di sognare, di immaginare un futuro in cui si possa tornare a stare insieme liberamente. Ed è nostra intenzione, insieme alle migliaia di ciclisti che parteciperanno, far sì che il 4 luglio la Maratona si trasformi in un vero e proprio capolavoro. È nel desiderio di tutti tornare, pedalata dopo pedalata, a rivivere una grande emozione al cospetto di quella magnifica opera d’arte chiamata Dolomiti.

Una Maratona in sicurezza

L’obiettivo principale è quello di garantire la massima sicurezza durante tutto l’evento. Verrà richiesto il distanziamento sociale, la frequente igienizzazione delle mani e l’uso della mascherina in tutte le situazioni tranne quando si spinge sui pedali.

Il protocollo prevede alcuni obblighi tra i quali il test antigenico per chi non ha ancora l’attestato di vaccinazione o il certificato di guarigione. Le misure in dettaglio e gli aggiornamenti sono disponibili alla pagina maratona.it/safety.

Gli organizzatori vogliono che siano giorni di festa e che chiunque partecipi alla corsa lo possa fare nella massima sicurezza. Solo così si può tornare a sognare e pedalare sotto le rocce imponenti e maestose delle Dolomiti.

Diretta RAI: Anche quest’anno la Maratona dles Dolomites – Enel andrà in diretta, ma con una novità: l’evento andrà in onda su RAI 2 dalle ore 06.15 alle ore 12.00. Maratona dles Dolomites 6.400 Maratona dles Dolomites 6.400 Maratona dles Dolomites 6.400

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.