Eventi

Ski Caching, caccia al tesoro in Val Gardena

Il 18 gennaio 2020 la Valgardena orgaizza la Ski Caching, una divertentissima caccia al tesoro. È naturalmente un gioco, una caccia al tesoro all’aperto sulle piste con gli sci, in cui i partecipanti devono trovare il maggior numero possibile di “cache”, sciando nel comprensorio sciistico Val Gardena / Alpe di Siusi.

Tutti possono partecipare  e si gioca in coppie. Il gioco, per vincere, richiede, oltre a un certo senso dell’orientamento anche una chiara strategia. I partecipanti, con l’aiuto della cartina sciistica, che sarà fornita all’inizio del gioco, dovranno cercare di trovare più “ski caches” possibili. Sono pannelli numerati di colore rosso della misura di 50×35 cm. Ce ne sono ben 50, sparse su tutto il comprensorio, ognuna delle quali assegnerà un valore da 1 a 20 punti.

Per testimoniare il ritrovamento delle “caches” sarà necessario fotografarsi davanti ai pannelli predisposti e poi presentare le foto a fine giornata. L’età minima per partecipare è di sedici anni ma almeno uno dei due partecipanti dovrà essere maggiorenne.

A partire dalle ore 8.30, nella piazzetta Sant’Antonio a Ortisei, saranno assegnati pettorali e distribuite le cartine sciistiche. La partenza è fissata per le ore 9.30, l’orario massimo di arrivo sarà le 16.30.

Oltre ai tradizionali mezzi di risalita si potranno utilizzare anche gli ski-bus pubblici e su ogni foto dovranno vedersi chiaramente entrambi i componenti della squadra, ritratti davanti al pannello numerato.

In conclusione, festa di premiazione e tanto divertimento. Vincerà la squadra che avrà raccolto più punti e quella che si sarà avvicinata di più a un punteggio prefissato dalla giuria. Inoltre, saranno estratti a sorte, tra tutti i partecipanti, tanti fantastici premi.

Informazioni e iscrizione presso la Scuola Sci & Snowboard Ortisei o presso l’Ufficio dell’Associazione Turistica, sempre di Ortisei.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.