Gare

A Edoardo Romano il XVII Trofeo Calisto del Castello

A Edoardo Romano il XVII Trofeo Calisto del Castello.
Come da tradizione, ormai, la prima gara dell’anno del calendario del Comitato Campano pugliese è il Trofeo Calisto del Castello, dedicato alla memoria dell’imprenditore, gestore degli impianti di risalita dell’Aremogna.

La manifestazione, è giunta alla XVII edizione, è stata organizzata dallo sci club Aremogna e si è svolto il 5 e 6 gennaio.

La gara, uno slalom Gigante, si è svolta in due giornate per  misure di sicurezza per la prevenzione del COVID.

Il primo giorno hanno gareggiato gli sciatori più piccoli della categoria Pulcini. All’Epifania al cancelletto di partenza sono scesi in pista i Ragazzi, Allievi, Giovani e Senior.

Sulla pista di Valleverde all’Aremogna c’è stato il debutto riservato ai più piccoli delle categorie SuperBaby,  Baby e Cuccioli, vale a dire i piccoli atleti nati  dal 2016 al 2010.

Tra i Baby 1 hanno vinto Benedetta Luise del SAI e  Diego Menna del 3000 Ski Race. Dello stesso club la vincitrice dei Baby 2, Ginevra di Pasquale. Tra i maschi il miglior tempo è di Ettore Attilio Ruggiero del SAI Napoli.

Per i Cuccioli 1, due medaglie d’oro per i portacolori del 3000 Ski Race, la new entry del club Lorenza Sommella nella categoria femminile. E Nicolò di Menna in quella maschile.

Cuccioli 2: i più grandi del raggruppamento Pulcini, nati nel 2010, hanno vinto Sofia di Nunzio  dello sci Club Napoli e Nicholas Montesi dello sci club Vesuvio.

Nei Superbaby, (nati nel 2015) Giulia Archetto dello sci club Napoli ha vinto nella categoria femminile  e Leonardo di Cinti del SAI in quella maschile. Ancora del SAI Napoli i vincitori tra i Superbaby 2,  Maya Vlassopulo e Rosario Boffa.

Il secondo round del Trofeo Calisto del Castello si è disputato il giorno dell’Epifania con  in gara e categorie Ragazzi Allievi Giovani e Senior.

Nel gigante tracciato sul Pallottieri di Sinistra, i Ragazzi (nati negli anni 2008 e 2009) hanno disputato una sola manche in cui hanno primeggiato Giada d’Antonio dello sci club Vesuvio, che ha anche fatto registrare il miglior tempo assoluto, e Gaetano Cantalupo del SAI Napoli.

Negli Allievi è stato ancora il Vesuvio a conquistare il miglior tempo assoluto tra tutte le categorie che hanno disputato due manche. Esattamente con Edoardo Romano mentre nella  categoria femminile, ha vinto Chiara Sarubbi del SAI Napoli.

Nella categoria Giovani/Senior le due medaglie d’oro sono andate allo sci club Napoli che ha vinto con Giulia Antonucci e Aldo Brancaccio. Il miglior tempo della categoria senior porta la firma di Luigi Di Bartolomeo dello sci club Aremogna.

Il Sai Napoli si è aggiudicato il premio come miglior società, un ferro da sci della Vola.

I premi, fino al 10 classificato, sono stati offerti da Energiapura che ha messo in palio uno zaino per il vincitore assoluto del XVII Trofeo Calisto del Castello, assegnato a Edoardo Romano. A Edoardo Romano il 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.