Gare

A Laax il più grande show di freeski e freesyle snowboard del mondo!

A Laax il più grande show di freeski e freesyle snowboard del mondo!
L’anno del freestyle 2023 inizia con una classica: dal 18 al 22 gennaio si svolgerà il LAAX OPEN dove la FIS World Cup farà la sua prima apparizione ospite nella rinomata destinazione con due discipline sportive, freeski e snowboard in slopestyle con l’ultimo momento clou che sono le finali notturne degli snowboarder nel superpipe al Crap Sogn Gion.

Alla gara sono attesi riders da tutto il mondo. Tra loro ci sono molti atleti di alto livello: campioni olimpici statunitensi come Alexander Hall, l’austriaca Anna Gasser, Birk Ruud dall’estremo nord della Norvegia, il numero uno nonché eroe locale campione del mondo Andri Ragettli (qui sotto). E poi ancora  Scotty James e Tess Coady (qui sopra) e gli assi freestyle elvetici Mathilde Gremaud e Fabian Bösch.

Non mancheranno anche i nostri atleti. Emiliano Lauzi e Ian Matteoli sicuramente, ancora galvanizzati dall’exploit di Copper, dove il giovanissimo ian ha colto la terza piazza e il nostro numero uno la quinta. Poi Fanny Chiesa Piantanida, Emil Zulian, Emma Gennero, Nicola Liviero, Loris Framarin, Alberto Maffei e Matilde Pizzuto. Per il Freeski convocati Donaggio, Monteleone, Nakab e Tabanelli


Dopo le qualifiche, a cui parteciperanno 300 riders provenienti da tutto il mondo, il weekend del 21-22 gennaio si trasformerà in un vertice assoluto del freestyle. Circondato dall’imponente scenario montano, il programma sportivo si svolgerà intorno al cosiddetto Galaaxy sul monte Crap Sogn Gion.  Adrenalina pura, di classe mondiale.

Per il pubblico c’è un villaggio degli eventi, DJ sound e spettacoli dal vivo al rocksresort, che completano l’intera programma per vivere fino in fondo l’atmosfera del mondo freestyle. In linea con il motto “Freestyle for Everyone”, gli eventi OPEN a LAAX sono sempre stati gratuiti per il pubblico. Così sul palco di Laax sono previsti i live di Delinquent Habits (18.01.), Churchhill (20.01.), Cari Cari e MoTrip (21.01.).

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment