Gare

A Pokljuka l’Italia scopre il talento di Giacomel: è 5° nell’inseguimento

A Pokljuka l’Italia scopre il talento di Giacomel: è 5° nell’inseguimento.
Già era andato alla grandissima ieri nella sprint con un sesto posto mai ottenuto in Coppa del Mondo. Ma oggi Tommaso ha superato ogni ostacolo conducendo una gara sul livello dei migliori. Quelli che da anni sono proprietari del podio. Ha ceduto soltanto all’ultimo poligono con due errori dopo aver superato i precedenti senza macchia! Ma ha sbagliato perché ha tirato per il podio, dunque, rischiando il tutto per tutto. È così che si fa, anche se a 22 anni generalmente non si ha quell’impeto. Ecco perch a Pokljuka si è scoperto il talento di questa ragazzo di cui, finora si parlavo un gran bene, ma come futuro prossimo. Invece Giacomel è già pronto adesso!

La vittoria, manco a dirlo, di un sempre più straordinario Johannes Boe (sette successi in 10 gare in stagione!),  anche lui con due errori, ma all’uscita dell’ultimo poligono si è tolto la soddisfazione di esultare già! Piazza d’onore per il francese Fillon Maillet che negli ultimi metri riesce a tenersi alle spalle Tarjei Boe. Giacomel arriva alle spalle del terzo norvegese, Sturla Holm Laegreid, ma davanti a Christiansen, Andersen e Dale. Dunque solo l’Azzurro e il francese in mezzo a sei scandinavi! A Pokljuka l’Italia scopre il

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment