Gare

A Ruka regalo di Natale: Chicco Pelle è terzo nella 20 Km a inseguimento

A Ruka regalo di Natale: Chicco Pelle è terzo nella 20 Km
Anche la 20 km skating ad inseguimento va al norvegese Johannes Klaebo, padrone delle classifiche, tre volte vincitore a Ruka. Ma l’ultima gara ha visto un Federico Pellegrino in grande spolvero, ben messo sulle gambe e bravo nel gestire la tattica di gara. Il cocktail vincente per conquistare il primo podio in carriera in una gara distance.

L’azzurro sale sul terzo gradino del podio con la consapevolezza di essere fra i migliori. Ma ecco come è andata la gara, soprattutto perché il risultato è stato ufficializzato dopo una lunga riunione di giuria che ne ha cambiato le sorti.

Partenza tranquilla per Johannes Klaebo, che, partito per primo, si lascia raggiungere dal gruppo degli inseguitori dopo circa cinque chilometri di gara. Il gruppo di testa è composto da dodici atleti, tra cui sette norvegesi. Bravo ad inserirsi nel gruppo dei primi Federico Pellegrino, che viaggia al traino dei norge con buona lena. Rimane staccato invece Francesco De Fabiani, che perde terreno col passare dei chilometri.

La testa del gruppo la tiene spesso Hans Holund, che si fa carico di fare l’andatura. Attorno all’ottavo chilometro si stacca Emil Iversen e rimangono in undici. Si fa vedere anche l’inglese Andrew Musgrave, davanti al gruppo, mentre Pellegrino rimane sempre fra la quinta e la settima posizione.

All’ultimo giro si fanno vedere gli svedesi, William Poromaa e Calle Halfvarsson, finora rimasti coperti e il ritmo sale, ma ancora non c’è uno strappo decisivo. Pellegrino mantiene le code di norvegesi e svedesi.
Sull’ultima salita si scatena l’attacco di Klaebo e Pellegrino si lancia con il norvegese. Ricompaiono anche gli svedesi e tutto si decide nella discesa che porta al traguardo finale.

Klaebo allunga e va a vincere, seguito da Goldberg e da Halfvarsson. Pellegrino è quarto per soli tre decimi, ma il poliziotto valdostano ha giocato le sue carte, combattendo fino all’ultimo metro per il podio e facendo registrare il miglior risultato in una distance. Dopo un bel po’ però lòa giuria si accorge di una scorrettezza (invasione di corsia) commessa da Halfvarsson che viene squalificato, così Pelle sale sul terzo gradi del podio!

De Fabiani chiude al 34/o posto, davanti a Davide Graz, mentre è 45/o Giandomenico Salvadori. 57/o posto per Paolo Ventura.

Senza storia la gara femminile, con la Svezia a dominare anche l’ultima gara della tappa inaugurale di Coppa del mondo di sci di fondo femminile a Ruka, in Finlandia.

Dopo il successo nella sprint di venerdì con Emma Ribom su Johanna Hagstroem, la nazionale gialloblu trova la terza doppietta del weekend con Frida Karlsson ed Ebba Andersson a replicare – a parti invertite -, il podio della 10 km a tecnica classica.

La ventitreenne di Solleftea, al quarto trionfo in carriera sul massimo circuito, ha completato il percorso con il tempo di 49’55″3 con il quale ha preceduto la connazionale di 33″3, dopo una gara che le due compagne di squadra hanno condotto sin dai primi metri con una prova di forza spaventosa.

Due le azzurre presenti: ancora una discreta prova per Caterina Ganz, 23esima posizione con un ritardo di 3’40″01, mentre Anna Comarella è finita 29sima a 4’18″3.

Classifica generale che vede proprio Karlsson al primo posto con 258 punti ex aequo con la norvegese Tiril Weng; terza l’altra svedese Maja Dahlqvist con 217 punti. Ganz è 23esima con 91 punti, Comarella in 45esima posizione con 43 punti. A Ruka regalo di Natale A Ruka regalo di Natale

Classifica 20 KM Maschile
Classifica 20 Km Femminile

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment