Gare

Aaron March assapora di nuovo la gioia del successo

Nel PSL maschile di Bad Gastein, Aaron March torna ad assaporare la gioia del successo in Coppa del mondo a distanza di quasi dieci anni dal primo e sinora unico trionfo conseguito a Mosca nel marzo 2010. Il 34enne del Centro Sportivo Esercito è salito sul gradino più alto del podio in una gara al cardiopalma che lo ha visto rincorrere sin dalle qualificazioni, concluse con il quindicesimo tempo. Una volta superato il taglio, ha superato i quarti di finale l’austriaco Alexander Payer, poi in semifinale si è imposto sull’austriaco Andreas Prommegger e nella big final ha approfittato della squalifica del russo Dmitru oginov che lo aveva battuto per un’inforcata.

“Dopo la qualifica ero arrabbiato perché non ero riuscito a mostrare ciò che sono capace di fare – ha dichiarato alla fine March -. Volevo dimostrare a me stesso che riesco a fare meglio e ci sono riuscito. Il feeling era buono con la pista, la vittoria è stata una bella soddisfazione. A Carezza nel mese di dicembre sono finito fuori per un centesimo, oggi quel centesimo mi è stato restituito con gli interessi. Rivincere a distanza di 10 anni significa che ci ho sempre creduto, in tutto questo punto mi è capitata un po’ di sfortuna e  ogni tanto è stata colpa mia. Quest’anno mi sento molto bene sia di testa che di fisico, dedico la vittoria alla mia compagna Andrea e a mia figlia Alina”. Fuori nei quarti di finale Daniele Bagozza e negli ottavi Mirko Felcietti, la squadra azzurra aveva perduto nelle qualificazioni del mattino Maurizio Bormolini (ventesimo), Roland Fischnaller (ventiseiesimo) ed Edwin Coratti (trentunesimo).

Niente da fare anche per Nadya Ochner in campo feminile: l’altoatesina ha concluso con il ventiduesimo tempo le qualificazioni. La fase finale ha premiato la russa Sofia Nadyrshina davanti alle tedesche Cheyenne Loch e Selina Joerg.

Ordine d’arrivo PSL maschile Bad Gastein (Aut):
1. Aaron March (Ita)
2. Dmitry Loginov (Rus)
3. Andreas Prommegger (Aut)
4. Igor Sluev (Rus)
5. Andrey Sobolev (Rus)
6. Dmitry Sarsembaev (Rus)
7. Alexander Payer (Aut)
8. Daniele Bagozza (Ita)

11. Mirko Felicetti (Ita)
20. Maurizio Bormolini (Ita)
26. Roland Fischnaller (Ita)
31. Edwin Coratti (Ita)

Ordine d’arrivo PSL femminile Bad Gastein (Aut):
1. Sofia Nadyrshina (Rus)
2. Cheyenne Loch (Ger)
3. Selina Joerg (Ger)
4. Julie Zogg (Svi)
5. Anastasia Kurochkina (Rus)
6. Michelle Dekker (Ola)
7. Patrizia Kummer (Svi)
8. Ladina Jenny (Svi)

22. Nadya Ochner (Ita)

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.