Gare

Al via le Olimpiadi della Gioventù

Sulle piste di Hafjell che hanno ospitato le memorabili Olimpiadi Invernali del 1994 hanno preso il via il 12 febbraio i Giochi Olimpici della Gioventù, una manifestazione sportiva in cui gare, valori sportivi e cultura si incontrano per educare e far crescere i campioni di domani. Dopo ben 22 anni si ritorna sulle piste che videro la vittoria di Deborah Compagnoni in lillehammer_1gigante, la doppietta di Isolde Kostner (bronzo in libera e in superG), e l’argento di Alberto Tomba nello speciale. Come non ricordare poi la clamorosa vittoria della staffetta maschile di fondo (De Zolt, Albarello, Fauner e Vanzetta) che ammutolì i 120.000 spettatori dello stadio di Lillehammer e il trionfo di Manuela di Centa a medaglie in tutte e cinque le gare disputate e che si mise al collo 2 ori, 2 argenti e 1 bronzo!
Ma i Giochi che si stanno disputando in Norvegia, oltre ad assegnare le medaglie, hanno anche un altro scopo che è quello di spingere i giovani a fare sport e, soprattutto, a vivere la loro passione secondo i valori olimpici. Proprio per questo, a differenza delle Olimpiadi tradizionali, i giovani atleti dovranno rimanere nelle sedi dei Giochi per tutti i dieci giorni. Oltre Lillehammer_medaglie

alle gare i ragazzi parteciperanno a workshop con scambi culturali, confronti sociali e di esperienze sportive, il tutto all’insegna dello spirito olimpico più autentico. Quella di Lillehammer è la quarta edizione dei Giochi. Giochi che hanno visto la luce nel 2010 a Singapore con l’edizione estiva, due anni dopo è stata la volta di Innsbruck con l’edizione invernale, mentre Nanchino nel 2014 ha ospitato i Giochi estivi. A Lillehammer sono 1100 i giovani dai 15 ai 18 anni provenienti da 70 nazioni che si contenderanno le medaglie in 15 discipline con 70 eventi da medaglia. In gara per l’Italia 37 giovani talenti di

CARLOTTA SARACCO, NATA A CUNEO IL 10 LUGLIO 1999. E'  Residente a Limone Piemote e appartiene allo Sci Club: Equipe Limone
CARLOTTA SARACCO, NATA A CUNEO IL 10 LUGLIO 1999. E’ Residente a Limone Piemote e appartiene allo Sci Club: Equipe Limone

cui 4 nello sci alpino. Pietro Canzio, Michael Tedde, Sofia Pizzato e Carlotta Saracco che si sono messi in luce nelle gare del

MICHAEL TEDDE, Nato a champoluc il 14 aprile 1998 è  Residente ad Aosta e appartiene allo Sci Club CS Esercito
MICHAEL TEDDE,
Nato a champoluc il 14 aprile 1998 è Residente ad Aosta e appartiene allo Sci Club CS Esercito

Grand Prix e grazie alla loro polivalenza dimostrata durante l’inverno avranno l’onore di difendere sulle piste di Hafjell i colori azzurri, cercando di ripetere i successi di Deborah Compagnoni, Isolde Kostner e Alberto Tomba che avevano fato

PIETRO CANZIO, Nato a Trieste (TS) Il 26 febbraio 1998 è Residente a Trieste e appartiene allo Ski College Veneto
PIETRO CANZIO,
Nato a Trieste (TS) Il 26 febbraio 1998 è Residente a Trieste e appartiene allo Ski College Veneto

sognare e gioire le loro mamme e i loro papà. I 4 azzurri prenderanno parte alle gare di Combinata (superG/slalom), superG, slalom speciale, slalom gigante e team event (slalom parallelo misto). A contendersi le medaglie nello sci alpino 60 ragazzi e 55 ragazze. Lo staff dello sci alpino sarà formato da Roberto Lorenzi, Ivan Nicco e Davide Lugon.

SOFIA PIZZATO, Nata a Padova Il 20 ottobre 1998 è Residente a Padova e difendei colori della Forestale
SOFIA PIZZATO, Nata a Padova Il 20 ottobre 1998 è Residente a Padova e difendei colori della Forestale

IL CALENDARIO DELLO SCI ALPINO

13 FEBBRAIO
Super G Lady
Super G Men

14 FEBBRAIO
Combinata Alpina lady (Super G /Slalom)
Combinata Alpina men (Super G /Slalom)

16 FEBBRAIO
Slalom Gigante Lady

17 FEBBRAIO
Slalom Gigante Men

18 FEBBRAIO
Slalom Speciale Lady

19 FEBBRAIO
Slalom Speciale Men

20 FEBBRAIO
Team Event Mix

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment