Gare

Alex Vinatzer nel dopo gara: a gennaio full power!

Alex Vinatzer nel dopo gara: a gennaio tanti slalom quindi full gas! Queste le prime parole di Alex Vinatzer dopo il terzo posto ottenuto sul Canalone Miramonti, stadio mondiale dello slalom.

Non ho ancora la costanza per portare al traguardo due manche senza errori, ma quel momento tanto arriva. Perché la sciata è buona, io mi sento bene e solido. È stata una seconda manche tosta.

Ho attaccato ma sbatteva parecchio e i norvegesi sono stati bravissimi. Ora cercheremo di rubargli qualche centesimo nella prossima gara. Ieri mancavano pochissimi centesimi per salire sul podio, oggi ci sono sopra io ma sempre per pochissimo.

Quindi significa che i centesimi contano tanto e dobbiamo lavorare in funzione proprio di questo, ovvero dei dettagli. Sfrutterò le vacanze di Natale per allenarmi e migliorare ancora e darci dentro con le gare di gennaio. Sarà un mese full power per lo slalom e lì bisogna essere davanti!

Simon Maurberger: “Nella seconda manche ho cercato di fare più curve veloci, anche se non mi è riuscito in pieno, ho cercato di sfruttare la pista al meglio. Cerco di prendere confidenza in allenamento, sono un po’ in ritardo rispetto agli altri, ripartirò dallo slalom di Zagabria e poi faremo il punto della situazione. Negli ultimi mesi non ho più fatto gigante, evo prima di capire come reagirà il ginocchio a questi sforzi”.

Manfred Moelgg: “Sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione, ho commesso un errore nella seconda manche che mi sono costati almeno due decimi, però sono sicuro che torneranno pure quelli. La sciata comunque è buona, chiaramente mi piacerebbe essere lì davanti, ma ci arriverò. Mi dispiace avere gareggiato senza pubblico, speriamo di averlo il prossimo anno”.

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.