Gare

Allons Enfants… Fanara, Pinturault, Faivre

Thomas Fanara, quando è in palla sembra imprendibile: in genere rende di più sul duro, ma oggi si è superato con una discesa strepitosa, è riuscito a mollarli  alla grande e la vittoria, la prima della sua carriera,  è tutta meritata. Davvero un artista della specialità benché incostante. Una giornata indimenticabile per la Francia che disegna la seconda tripletta dell’anno, dopo la combinata di Kitz. Un premio alla squadra nettamente più forte al mondo nella specialità. Thomas è riuscito a precedere Alexis Pinturault e a Mathieu Faivre, ma i distacchi sono davvero minimi:  +2/100 il ritardo di Pintu, +14/100 quello di faivre.  Non è un caso che ai primi sei posti della classifica di specialità ci siano 4 atleti francesi, con le uniche intrusioni di Hirscher, il vincitore e di Kristoffersen, terzo. Peccato per il nostro Florian Eisath che ha perso il podio proprio nelle ultime porte, precipitando in classifica al settimo

Hirscher e la Sua Coppa di Gigante
Hirscher e la Sua Coppa di Gigante

posto. Ci si aspettava una gran manche di Marcel Hirscher, quinto alle spalle di Schoerghofer,  e l’austriaco ci ha regalato proprio un bello spettacolo. Non sufficiente per salire sul podio per via di una prima discesa troppo sporca, ma ragazzi… che campione assoluto! Per un pelo non veniva suprato dal finlandese Marcus Sandell autore di una delle manche più pregiate della sua carriera. Un solo centesimo il suo ritardo dall’asso austriaco, ma è stato davanti a un Muffat-Jeandet sempre sugli scusi. Bravo anche l’elvetico Justin Murisier che, abbandonati gli infortuni sta facendo vedere di che pasta è fatta in questa specialità. Fungerà da ottimo esempio per Marco Odermatt, presente alla finale avendo vinto l’oro ai Mondiali Junior. Con un ginocchio dolorante e un calo di forma provocato da uno stato influenzale capitato venti giorni fa, Henrik Kristoffersen non si è tirato indietro ed ha attaccato dalla prima all’ultima porta e la sua undicesima posizione ottenuta nella prima manche ha varcato la soglia dei top ten. Da sottolineare l’ottima seconda manche del norvegese Aleksander Aamodt Kilde, che ha lasciato un ricordo di sè ai gigantisti puri: diciannovesimo a metà gara è risalito fino alla decima, suo migliore risultato in carriera in Coppa in gigante. Della serie, l’anno prossimo, oltre a discesa e superG mi rivedrete competitivo anche tra le porte larghe! Un messaggio lanciato anche ai guerrieri della Coppa generale!
Gli altri italiani
Peccato per Riccardo Tonetti che ha condotto una prima parte di manche alla grande, ma po è incappato in un erroraccio, classica “internata” che l’ha disarcionato. Tutto sommato una stagione positiva quella dell’azzurro che puà segnare l’anno come la migliore della sua carriera, aperta a presupposti molto positivi. Roberto Nani (21esimo) ce l’ha messa tutta ma più di così in questo momento, con queste condizioni di salute precarie, Robertino non può dare.
Discorso a parte va fatto per Massimiliano Blardone (quindicesimo) che ha disputato la seconda Blardone_Frecciamanche, l’ultima della sua gloriosa carriera, tirando al massimo e ottenendo un buon risultato che lo ha portato nella classifica di specialità, al secondo posto tra gli azzurri, dietro solo a Robertino Nani. Bellissima la scena finale consumata al traguardo con i suoi bimbi e la sua dolce metà ad abbracciarlo mentre raffigurava la sua classica azione di arciere! Tanti applausi e un grazie infinito per ciò che ha regalato allo sci italiano. Alle spalle di SuperMax, Manfred Moelgg (sedicesimo) che ha compiuto una seconda manche uguale a quella della prima: non gradisce questa neve dove non riesce ad avere una risposta immediata.

Classifica di gara

RANK BIB NAME NAT RUN 1 Rk1 RUN 2 Rk2 Pr TOTAL DIFF
1 14 FANARA Thomas

FRA

+0.56 4 1:06.47 1 3 2:14.92
2 6 PINTURAULT Alexis

FRA

+0.20 2 +0.38 4 2:14.94 +0.02
3 4 FAIVRE Mathieu

FRA

1:07.89 1 +0.70 13 2 2:15.06 +0.14
4 3 SCHOERGHOFER Philipp

AUT

+0.85 5 +0.47 6 1 2:15.68 +0.76
5 7 HIRSCHER Marcel

AUT

+1.02 7 +0.46 5 2 2:15.84 +0.92
6 22 SANDELL Marcus

FIN

+0.97 6 +0.52 7 2:15.85 +0.93
7 15 EISATH Florian

ITA

+0.47 3 +1.11 20 4 2:15.94 +1.02
8 5 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

+1.18 8 +0.53 8 2:16.07 +1.15
9 9 MURISIER Justin

SUI

+1.22 9 +0.56 10 2:16.14 +1.22
10 1 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

+1.52 11 +0.37 3 1 2:16.25 +1.33
11 26 KILDE Aleksander Aamodt

NOR

+2.06 19 +0.12 2 8 2:16.54 +1.62
12 23 CAVIEZEL Gino

SUI

+1.53 12 +0.68 12 2:16.57 +1.65
13 25 LEITINGER Roland

AUT

+1.73 14 +0.65 11 1 2:16.74 +1.82
14 16 JANSRUD Kjetil

NOR

+1.53 12 +0.99 19 2 2:16.88 +1.96
15 19 BLARDONE Massimiliano

ITA

+1.81 17 +0.82 15 2 2:16.99 +2.07
16 21 MOELGG Manfred

ITA

+1.79 16 +0.93 17 2:17.08 +2.16
17 20 DOPFER Fritz

GER

+1.73 14 +1.22 21 3 2:17.31 +2.39
18 2 NEUREUTHER Felix

GER

+2.28 23 +0.80 14 5 2:17.44 +2.52
19 17 JANKA Carlo

SUI

+2.23 21 +0.92 16 2 2:17.51 +2.59
20 24 JITLOFF Tim

USA

+2.27 22 +0.96 18 2 2:17.59 +2.67
21 12 NANI Roberto

ITA

+2.05 18 +1.22 21 3 2:17.63 +2.71
22 28 ODERMATT Marco

SUI

+3.03 25 +0.53 8 3 2:17.92 +3.00
23 27 KRIECHMAYR Vincent

AUT

+2.94 24 +1.28 23 1 2:18.58 +3.66
18 TONETTI Riccardo

ITA

+2.18 20 DNF
11 MYHRER Andre

SWE

+1.47 10 DNF

Classifica di specialità

RANK BIB NAME NAT LAST RACE CURRENT PR DIFF
1 7 HIRSCHER Marcel

AUT

721 45 766 0
2 6 PINTURAULT Alexis

FRA

610 80 690 0 -76
3 1 KRISTOFFERSEN Henrik

NOR

461 26 487 0 -279
4 4 FAIVRE Mathieu

FRA

363 60 423 1 -343
5 5 MUFFAT-JEANDET Victor

FRA

373 32 405 1 -361
6 14 FANARA Thomas

FRA

274 100 374 2 -392
7 2 NEUREUTHER Felix

GER

354 354 1 -412
8 3 SCHOERGHOFER Philipp

AUT

282 50 332 1 -434
9 15 EISATH Florian

ITA

199 36 235 1 -531
9 13 LUITZ Stefan

GER

235 0 235 0 -531
11 12 NANI Roberto

ITA

193 193 0 -573
12 9 MURISIER Justin

SUI

162 29 191 3 -575
13 10 HAUGEN Leif Kristian

NOR

181 0 181 0 -585
13 8 FELLER Manuel

AUT

181 0 181 1 -585
15 11 MYHRER Andre

SWE

176 0 176 1 -590
16 22 SANDELL Marcus

FIN

124 40 164 6 -602
16 19 BLARDONE Massimiliano

ITA

148 16 164 2 -602
18 LIGETY Ted

USA

157 157 2 -609
19 18 TONETTI Riccardo

ITA

151 0 151 2 -615
20 16 JANSRUD Kjetil

NOR

131 18 149 0 -617
21 20 DOPFER Fritz

GER

144 144 2 -622
22 23 CAVIEZEL Gino

SUI

109 22 131 1 -635
23 21 MOELGG Manfred

ITA

129 129 2 -637
24 25 LEITINGER Roland

AUT

96 20 116 1 -650
25 24 JITLOFF Tim

USA

105 105 1 -661
26 KRANJEC Zan

SLO

91 91 0 -675
27 SVINDAL Aksel Lund

NOR

90 90 0 -676
28 ZUBCIC Filip

CRO

85 85 0 -681
29 17 JANKA Carlo

SUI

76 76 0 -690
29 NOESIG Christoph

AUT

76 76 1 -690
31 DE ALIPRANDINI Luca

ITA

72 72 0 -694
32 BORSOTTI Giovanni

ITA

71 71 0 -695
33 RICHARD Cyprien

FRA

68 68 0 -698
34 SCHWAIGER Dominik

GER

64 64 0 -702
35 MISSILLIER Steve

FRA

56 56 0 -710
36 26 KILDE Aleksander Aamodt

NOR

22 24 46 7 -720
37 KRYZL Krystof

CZE

43 43 1 -723
38 MEILLARD Loic

SUI

36 36 1 -730
39 FORD Tommy

USA

28 28 1 -738
40 CHODOUNSKY David

USA

25 25 1 -741
41 HIRSCHBUEHL Christian

AUT

24 24 1 -742
41 STAUBITZER Benedikt

GER

24 24 1 -742
41 ZAMPA Adam

SVK

24 24 0 -742
44 BALLERIN Andrea

ITA

19 19 0 -747
45 PHILP Trevor

CAN

16 16 0 -750
45 WINDINGSTAD Rasmus

NOR

16 16 1 -750
45 PLEISCH Manuel

SUI

16 16 2 -750
48 REICHELT Hannes

AUT

15 15 0 -751
48 SCHWARZ Marco

AUT

15 15 1 -751
50 PIRINEN Eemeli

FIN

14 14 0 -752
51 PATRICKSSON Axel William

NOR

11 11 0 -755
52 MAURBERGER Simon

ITA

10 10 0 -756
53 BRENNSTEINER Stefan

AUT

5 5 0 -761
53 BROWN Phil

CAN

5 5 0 -761
53 TORSTI Samu

FIN

5 5 0 -761
56 WEIBRECHT Andrew

USA

3 3 0 -763
57 ZURBRIGGEN Elia

SUI

1 1 0 -765

 

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment