Pietro marocco eletto Presidente del Comitato AOC
Gare

Pietro Marocco nuovo presidente AOC

Pietro Marocco è il nuovo presidente AOC, il Comitato Alpi Centrali. E’ stato votano, come unico candidato, da oltre 10 mila tesserati. L’ingegner Marocco non ha trascorsi agonistici («Se non qualche garetta locale»). E nemmeno un qualche passato da dirigente in ambito federale. Era un semplice tesserato dello Sci Club Alpi Marittime di Entracque , la località del cuneese che ha calamitato tutti i week end sciistici della torinesissima famiglia Marocco strappandola alla più fisiologica Val Susa.

E allora, ingegner Marocco, com’è andata?
«Molto semplicemente: durante una serata trascorsa insieme, il mio amico e consigliere federale Gian Piero Pepino, dopo le dimissioni di Santilli, mi ha fatto la proposta. Ci ho pensato su qualche giorno e poi ho deciso di accettare».

Lo sa che, con i chiari di luna che stiamo vivendo, la patata può essere molto bollente?
«Sappiamo tutti che il momento economico non è dei migliori. Credo però che esistano i presupposti per lavorare bene, con il supporto della Regione Piemonte e dei nostri sponsor e la collaborazione di tutti i club».

Che cosa ha trovato?
«Un Comitato dalle grandi tradizioni, al secondo posto a livello nazionale per l’attività giovanile, con un numero di tesserati tutto sommato ancora confortante e con un gruppo dirigenziale molto motivato».

Come intendete muovervi?  Che cosa volete fare?
«Quello che è possibile con le risorse a disposizione, con molta oculatezza: non spendere più di quello che entra, essere molto attenti e concreti nella gestione dell’attività, chiedendo ai club una collaborazione particolare alla struttura zonale. Ma senza fermarsi e senza accontentarsi: ci sono le condizioni per un rilancio della nostra attività cercando nuove risorse. Stiamo elaborando un piano di medio periodo con il quale speriamo di poter attirare nuovi aiuti economici».

Intanto, per lo sci alpino, è stato nominato consigliere referente Pietro Blengini, che insieme a Gianni Poncet avrà anche la responsabilità della commissione tecnica.

Intanto, il 4 ottobre, al Palavela di Torino si è svolta la cerimonia di presentazione della tessera Fisi 2008/09. La stagione invernale è alle porte. Auguri di cuore, ingegner Marocco

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment