Gare

Ambra Pomarè prende casa a Pass Thurn: vince ancora lo slalom Fis!

Ambra Pomarè prende casa a Pass Thurn: vince ancora lo slalom Fis!
È proprio un bel momento tecnico quello che sta vivendo la 18enne veneta Ambra Pomaré. L’atleta della squadra C e dello Sci Club Cortina, fa suo lo slalom Fis disputato a Pass Thurn. Stesso luogo, stessa pista, stessa specialità e stesso risultato rispetto all’evento andato in scena il 13 novembre, quando in una NJR si impose davanti a Giulia Valleriani con 72/100 di vantaggio. Questa volta il distacco dalla seconda, la francese Kenza Lacheb, è ancora maggiore: +1″08 grazie alla realizzazione del miglior tempo in entrambe le manche.

Giulia Valleriani questa volta non è riuscita a salire sul podio, ma comunque ha portato a casa un buon sesto posto (+1″99), rimanendo alle spalle della giapponese Chisaki Maeda, ottima terza (+1″73), all’austriaca Natalie Falch (+1″78) e all’ungherese Ziota Toth (+1″89).

Nella top ten anche Francesca Carolli, decima a +2″57, mentre due delle favorite, la francese Doriane Escane e l’austriaca Teresa Fritzenwallner, rispettivamente terza a quarta a metà gara, sono uscite nella run conclusiva. Non erano presenti altre italiane al via, dunque, lo staff tecnico guidato da Gianluca Grigoletto non può che ritenersi soddisfatto, con tre Azzurrine nelle prime dieci. Domani un altro slalom. Ambra Pomarè prende casa 

La Classifica

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment