Gare

Are-Prova Dh: le linee più che il tempo

E’ stata Lindsey Vonn la prima ad aprire il cancelletto del Mondiale di Åre, l’ultimo della sua carriera. La prima prova di discesa donne è andata in scena sotto un bellissimo sole, temperature molto rigide e pista perfettamente ripulita dalla neve caduta alla vigilia e per tutta la notte. Pista che si è man mano velocizzata, permettendo a molte atlete partite con numeri alti di fare ottimi crono. Prova da non prendere assolutamente in considerazione per stilare l’elenco delle favorite, anche perché alla gara manca quasi una settimana e le atlete avranno ancora parecchi giorni per mettere a punto linee e strategie. Prova che però è servita a capire che su questa neve, dura ma molto facile, non bisogna sciare troppo sugli spigoli, non serve tirare curve con precisione, molto meglio lasciare andare e fare velocità. Anche i materiali avranno la loro importanza in questi giorni, le aziende stanno testando per trovare le migliori soluzioni.

Per la cronaca, il miglior tempo è stato dell’austriaca Tippler seguita dalla svizzera Corinne Suter e dalla norvegese Lie che precede un tris di austriache, Schmidhofer, Venier e Siebenhofer. Austriache davvero veloci, con ben cinque atlete fra le top 10, ma una fra Tippler e Haaser, ieri ottava, non correrà la gara.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment