Gare

Asja Zenere, salto di gioia in Coppa Europa ad Andalo

Un terzo posto ottenuto da Asja Zenere in Coppa Europa ad Andalo val bene un salto di gioia! Questo è accaduto nel gigante disputato questa mattina nella stazione trentina, che ha visto la vittoria della norvegese Marte Monsen. 2’16″45 il tempo gatto registrare dalla forte atleta scandinava che ha proprio dominato. A mezzo secondo, infatti, si è piazzata l’austriaca Elisa Moerzinger, brava ma anche fortunata a togliere la piazza d’onore all’Azzurra per un solo centesimo.

In realtà la fortuna o sfortuna non ha nulla a che fare e Elisa deve prendersi tutti i meriti per aver disegnato una seconda manche da favola, che le ha fatto guadagnare ben due posizioni, dopo la prima manche. Viceversa Asja, nonostante un buon ottavo tempo di manche, aveva chiuso la prima al secondo posto.

Dopo il trio di testa un netto divario, perché al quarto posto c’è  un’altra norvegese, Maria Therese Tviberg, ma staccata di 1″17. pur perdendo una posizione. Un solo centesimo distanzia l’azzurra dalla Moerzinger, e 51 sono i centesimi che deve rendere alla Monsen.

Il terzo posto di oggi posiziona l’Asja Zenere al terzo anche nella classifica di disciplina con 116 punti, contro i 200 della svedese Sara Rask.
Ottima gara anche per Luisa Bertani e Vivien Insam, rispettivamente decima e dodicesima al termine, ma entrambe in recupero di 11 posizioni grazie a un’eccellente seconda manche, nella quale fanno registrare il quarto e il quinto tempo.

Il secondo e il terzo tempo della seconda frazione sono di Michela Azzola e Carlotta Saracco, che recuperano rispettivamente 11 e 10 posti per terminare al 18° e 20° finali. A punti anche Elena Sandulli, Jole Galli, Karoline Pichler e Sara Allemand.
QUI LA CLASSIFICA

Foto: profilo instagram Asja Zenere che era arrivata seconda nel gigante di Trysil

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.