Gare

Asja Zenere torna a vincere nel nuovo grande giorno di Vittoria Cappellini

Asja Zenere torna a vincere nel nuovo grande giorno di Vittoria Cappellini
Che bello rivedere il sorriso sul volto di Asja Zenere che a Santa Caterina realizza il miglior tempo nel superG del Gran Prix Italia by Cancro Primo Aiuto Onlus, nel nuovo grande giorno di Vittoria Cappellini.

Un nome, un programma per la diciottenne vicentina del Druscié Cortina che già ieri si era laureata Campionessa Italiana Giovani nella stessa disciplina. Asja ha qualche annetto in più, 24 anni, tesserata per l’Arma dei Carabinieri, con le ginocchia martoriate dagli infortuni.

Emblema della perseveranza, perché anche dopo quel brutto volo avvenuto in Coppa Europa ad Andalo nel dicembre 2019, che gli costò la rottura di legamento crociato anteriore e collaterale mediale del ginocchio destro, l’atleta vicentina non si è arresa.

Era a un passo dall’ingresso in Coppa del Mondo e questo sogno non può essere spezzato dalla sfortuna. Così è tornata in pista con lo spirito di sempre e oggi raccoglie il frutto delle sue fatiche.

Una vittoria che fa bene soprattutto al morale e che le darà sicuramente la convinzione di essere sulla strada giusta per tornare là dov’era prima.

Il podio della classifica assoluta
Asja nel frattempo si è spostata nella bergamasca per la sua amorevole scelta di vita ma a Vicenza possono contare su Vittoria Cappellini, oggi seconda nell’assoluta per 2 decimi. Elisa Schranzhofer le è alle spalle con a 44 centesimi dalla vittoria.

Anche per la 21enne dell’Amateur sport club Gsiesertal  si tratta di un anno magico. È tutta la stagione che nelle gare veloci se non è sul podio lo accarezza. Proprio un bellissimo talento.

Questa è una gara del GPI ma il livello è decisamente alto se si considera che giù dal podio ci sono Karoline Pichler, quarta a + 0,53 e Nadia Delago a +0,92!

Il podio della classifica Gran Prix Italia Giovani

Alle spalle delle due Azzurre un altro interessante prodotto del vivaio italiano, Carlotta Da Canal, 21enne valdostana (nata nel Chamloé) dei Carabinieri, sesta a +1″08, appena davanti alla coetanea Giulia Tintorri (Fiamme Oro) e alla compagna di colori Ilaria Ghisalberti.

Nella sfida della classifica generale del GPI si fa sempre più emozionante il match tra Carole Agnelli e Beatrice Sola. Oggi sono divise solo da 4 centesimi a favore della 19enne del Valtournenche 15esima assoluta.

Per il GPI Aspiranti la vittoria è andata alla sestolese Carlotta De Leonardis (14esima assoluta) che ha preceduto Beatrice Sola e la 17enne Aurora Zavatarelli dello Ski College Veneto Falcade  Asja Zenere torna a

LA CLASSIFICA

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.