Gare

Autodrive Ski Cup, Tomat e Vivian padroni della velocità

Il Circuito di gare Senior Autodrive Ski Cup, giunto nella seconda metà della stagione, vede Gloria Tomat e Edoardo Vivian padroni della velocità.

Se la gara tra i contendenti ai podi finali è ancora accesissima, si stanno, infatti già delineano le posizioni dei primi in classifica generale, con Gloria Tomat al sorpasso su Vittoria Checchinato, decisa a non mollare un colpo.

Nel settore maschile, Andrea Lepre sembra destinato a prendere il largo sui suoi diretti inseguitori, a conferma di una stagione vissuta sempre al massimo, ma nulla è dato per scontato.

La classifica di specialità che sembra destinata ad essere fin da subito confermata, salvo qualche improbabile recupero di gare annullate dalle disposizioni del CONI, è quella del supergigante.

All’esito delle giornate di domenica 9 febbraio e del week end del 21 e 22 di febbraio, la campionessa di specialità è Gloria Tomat, dello Sci Club Montebelluna, con una impressionante serie di 100 punti in ciascuna delle sei gare disputate.

Buono anche il ruolino di marcia di Nadia Dalla Zassa, giovane atleta dello Sci Club Val Biois che si classifica seconda grazie alla sua costante presenza sul podio.

Terza classificata è Giuditta Cemin, valligiana dell’US Primiero, amante dell’adrenalina e degli sport di velocità.

Nel settore maschile torna a primeggiare un atleta che era rimasto un po’ in ombra durante la stagione nelle discipline di velocità. Edoardo Vivian dell’Agonistica Sportmarket torna a far parlare di sé con quattro vittorie e due secondi posti sulle sei gare disputate.

Andrea Lepre, secondo classificato, non è di meno, vincendo due gare e rimanendo sul podio per tutte le altre gare svolte. Sorprendente terzo posto per Tommaso Beggiato del Razzolo Sci.

Da sempre considerato un ottimo sciatore nelle discipline tecniche, ha ora dimostrato di poter dire la sua anche nelle gare di velocità, permettendosi di vincere anche una delle gare di supergigante, in barba ai primi della classe Vivian e Lepre.

Al momento attuale non si sa se potranno avere svolgimento le gare di discesa libera in programma al Passo Rolle il week end del 28 e 29 febbraio e il primo di marzo a causa delle disposizioni del CONI.

In caso contrario, la stagione 2020 di Autodrive Ski Cup laureerà Gloria Tomat e Edoardo Vivian super campioni della velocità.


Cosa dice il regolamento per le classifiche
Arrivati a metà della stagione di Autodrive Ski Cup, è il caso di affrontare un argomento spesso sottovalutato. Si tratta delle regole che governano il Circuito.

Composto da numerose gare nelle diverse discipline dello slalom gigante, dello slalom speciale, del supergigante e della discesa libera.

Assieme alle discipline atipiche della combinata, della super combinata e del gigantissimo, del parallelo e dello ski cross, il calendario di Autodrive garantisce agli atleti partecipanti non solo il punteggio riconosciuto dalle norme federali.

Ma anche un punteggio per singola manifestazione, calcolato secondo la tabella di coppa del mondo.

Sono questi i punti che, totalizzati da ciascun atleta, gli o le consentiranno di partecipare alla premiazione finale per la classifica individuale di slalom speciale, slalom gigante, supergigante e discesa libera. Oltre alla speciale classifica dello slalom gigante dedicato agli atleti con più di 40 punti fisi e alle atlete con più di 150 punti Fisi.

Ovviamente ciascun atleta potrà scegliere solo le gare migliori svolte durante la stagione, attraverso un sistema di scarti che nel tempo gli organizzatori di Autodrive Ski Cup hanno sviluppato.

Otto sono le gare utili di slalom, dieci quelle di gigante, mentre la costante partecipazione alle gare di velocità viene premiata garantendo all’atleta la possibilità di tenere in conto sei gare di supergigante e quattro di discesa libera.

Questo nelle classifiche individuali di specialità, mentre per la classifica generale vengono ritenute valide le otto migliori prestazioni in slalom, dodici in gigante, otto nelle discipline veloci (superG o discesa).

Più le migliori due prestazioni in super combinata. Tenuto conto che questa gara crea una classifica dalla somma dei tempi di una gara di velocità e di una gara tecnica svolta nella stessa giornata.

Non va dimenticata la classifica delle società che premia la società che ha totalizzato il punteggio più alto con tutti i suoi atleti e in tutte le gare a cui gli stessi hanno partecipato.

Tags

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.