Gare

Bassino si veste di Tricolore

Marta Bassino si è laureata campionessa italiana di slalom gigante in quel di Cortina. Il successo è scaturito nella prima manche, chiusa con un netto vantaggio su tutte. Soprattutto su Federica Brignone che aveva chiuso al quarto posto staccata di quasi un secondo e mezzo. La valdostana poi ha disegnato una seconda da manuale recuperando però solo mezzo secondo, anche perché la stessa Marta non si è risparmiata facendo segnare il secondo best time nella manche di chiusura. Federica è comunque riuscita a risalire fino al secondo posto, superando la milanese Luisa Bertani che era dietro a Marta a metà gara. A sua volta Bertani è stata brava a difendere il podio da Karoline Pickler che era quarta e tale è rimasta nonostante il terzo miglior tempo di 2a manche, mentre Cillara Rossi, nel tentativo di conquistare una medaglia dopo il quinto posto della prima manche, non ha concluso la seconda. Sofia Goggia era uscita nel primo run.
Non è sembrata una pista irresistibile soprattutto in termini di Mondiali. Sarà la pista non delle donne ma degli uomini e preoccupa un po’ i lunghi tratti di piano.

Per Bassino si tratta del secondo scudetto tricolore della carriera, che giunge a distanza di cinque anni dal primo (nel 2015 giunse terza). “Sono molto soddisfatta per questo risultato – ha spiegato Marta -, che chiude una stagione molto utile per la mia crescita dentro e fuori le piste“. A completare la rassegna tricolore mancano le gare veloci che si disputeranno la settimana prossima a Falcade: martedì 26 marzo discesa e mercoledì 27 marzo supergigante e combinata alpina.

Ordine d’arrivo GS femminile Campionati Italiani Assoluti Cortina (Ita):
1. Marta Bassino (CS Esercito) 2’36″72
2. Federica Brignone (CS Carabinieri) +0″96
3. Luisa Matilde Maria Bertani (Ski Racing Camp) +2″05
4. Karoline Pichler (Fiamme Oro Moena) +2″16
5. Elisa Platino (Sport Club Merano) +3″61
6. Anna Hofer (Fiamme Oro) +3″80
7. Sofia Pizzato (CS Esercito) +4″01
8. Laura Steinmair (CS Carabinieri) +4″90
9. Martina Peterlini (Fiamme Oro Moena) +5″05
10. Elena Sandulli (GS Fiamme Gialle) +5″17