Gare

Beijing Curling, Costantini e Mosaner travolgono anche la Repubblica Ceca

Beijing Curling, Costantini e Mosaner travolgono anche la Repubblica Ceca.
Quattro vittorie su quattro partite per il doppio Azzurro composto da Stefania Costantini e Amos Mosaner che nel secondo incontro di giornata battono la Repubblica Ceca 10 a 1, concludendo addirittura il match al sesto end (su otto). Quattro ore prime si erano sbarazzati della Norvegia 11 a 8.

Una quarta partita iniziata subito alla grande con un netto 4 a zero per gli Azzurri, punteggio ottenuto anche al quinto end, situazione che di fatto, ha chiuso i giochi.

Così l’Italia si trova abbastanza incredibilmente in testa al girone a punteggio pieno, unica nazione. Il percorso proseguirà domani, prima contro l’Australia poi con i fortissimi britannici. Domenica ci toccherà Cina e Svezia.

L’obiettivo è classificarsi tra le prime quattro per andare a giocarsi le medaglie. Tra le nazioni favorite, indubbiamente c’è il Canada. Dopo la giornata di domani si potrà dire quante chance abbiamo. Per ora abbiamo dimostrato di essere la squadra più concentrata soprattutto dal punto di vista tattico. I conti si faranno alla fine, intanto continuiamo così! Beijing Curling Costantini Mosaner

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment