Gare

Markus Waldner cancella il training, gli atleti si oppongono, poi si arrendono

Markus Waldner cancella il training, gli atleti si oppongono, poi si arrendono.
Cancellato il terzo training della discesa maschile. No, forse no, non è ancora detto! Anzì sì, la decisione è definitiva!
In una giornata un po’ meno fredda delle due precedenti, il vento si mette di traverso e Markus Waldner alza bandiera bianca! Non sembrava fosse così forte, tanto è vero che Mayer, Innerhofer e Kilde avevano preso il via.

Poi la decisione prima che Max Franz si lanciasse fuori dal cancelletto. A quel punto si forma un capannello di atleti che iniziano a discutere. Gli atleti vogliono farla comunque, in qualche modo, ma vogliono farla. Magari con partenza ribassata o da quella del superG. Con la discesa di Mayer, Inner e Kilde tutti si sono accorti che la neve è cambiata diventando più veloce e vorrebbero verificarlo di persona.

Kilde e Odermatt, rappresentanti degli atleti discutono in radio con Markus che risponde loro picche: è “pericoloso” si sente dal walkie talkie. Ma la discussione prosegue. Certo è che i primi tre scesi un piccolo vantaggio l0hanno avuto. Anche Jansrud e Clarey, i più esperti, si auto assumono la volontà di gestire la questione.

A quel punto Markus scende per un tratto di pista per accertarsi di persona di quanto soffia il vento. Alla fine è irremovibile, giudica la situazione troppo pericolosa. L’unica concessione agli atleti è fare una ricognizione lenta sul percorso di gara.

Matthias Mayer ne aveva combinate di tutti i colori, su una neve diventata nettamente più veloce. Inner, dopo essere riuscito, finalmente, a superare con gli sci attaccati al terreno quella porta chiave nella parte alta, si è alzato, recuperando il traguardo in modalità passeggio. Non ha evidentemente voluto rischiare, sentendo troppa aria addosso.

Poi Aleksander Aamodt Kilde che invece non sbaglia e si tiene giù fino ad abbassare il tempo rispetto alle due giornate precedenti di un paio di secondi.

La prova finisce qui, tutti in hotel per la gara di domani! le squadre che dovevano fare selezione come austria, Germania e Francia, dovranno decidere con i primi due training. L’impressione è che Hemetsberger non sarà della partita perché max Franz è stato più veloce di lui nei training

 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment