Gare

Bertagnolli e Ravelli sono d’oro in combinata! La rimonta in slalom è un capolavoro!

Bertagnolli e Ravelli sono d’oro in combinata! La rimonta in slalom è un capolavoro!
Rimonta capolavoro di Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli che nella prova di slalom della combinata vincono la medaglia d’oro recuperando dalla terza posizione. Una vittoria schiacciante che lascia l’argento agli austriaci J0hannes Aigner con la guida matteo Fleischmann staccati di 2″18 e il bronzo ai britannici Simpson, vincitori ieri del superG a +3″01.

È stata una vera e propria impresa perché non era per niente facile recuperare dal francese Hyacinthe Deleplace 1″59 dopo la prova veloce e i 6/100 da Aigner che tra i rapid gates è sempre molto bravo.

Nella manche decisiva non c’è stata storia: Ravelli ha potuto spingere al massimo sicuro che Jack lo avrebbe seguito come un’ombra. E così è stato perché il tempo di 39″09 non è stato minimamente avvicinato da nessuno. Gli austriaci col secondo tempo si sono fermati a 41″33 e mentre il francese sbagliava nel tratto centrale finendo quinto, Neil Simpson non andava oltre il quinto tempo, ma sufficiente per mettersi al collom il bropnzo con il ceco Jacub Krako quarto a +4″51.

È una gioia immensa perché l’argento di ieri vinto in superG era stato sì una gran bella soddisfazione, ma un po’ di amaro in bocca lo aveva lascito. Ma è proprio questa la forza di Giacomo e Andrea. La tecnica certamente, ma anche quello spirito combattivo che trascina spesso alla vittoria, soprattutto quando c’è qualcosa da recriminare!

Avendo visto i valori in campo questa seconda medaglia alle paralimpiadi di Pechino lascia ottime speranze anche nella prova di slalom, perché la differenza è stata proprio netta. Poi ogni gara è sempre una storia diversa, ma ora l’entusiasmo in Casa Azzurra sfiora il cielo!

Nella notte era invece uscito nella categoria sitting in superG René De Silvestro. Mentre Federico Pelizzari sfiora il miracolo: solo 13 esimo in superG, realizza il terzo tempo in slalom e risale fino alla quinta posizione. L’oro al francese Arthur Bauchet, il migliore in entrambe le specialità. L’argento a Santeri Kiveri, finlandese, terzo nella gara veloce e sesto tra i rapid gates. Grande rimonta anche del neozelandese Adam Hall, 16esimo nella prima manche, ma medaglia di bronzo grazie al secondo tempo in quella decisiva. Davanti a Federico anche l’americano Thomas Charles Walsh. È invece uscito in questa seconda Matteo Bendotti.

CLASSIFICA COMBINATA  VISUALLY IMPAIRED

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment