Gare

Biathlon: Dorothea Wierer trionfa nella sua Anterselva

Dorothea Wierer al settimo cielo e noi con lei! L’Azzurra trionfa nell’inseguimento 10 km questa volta con un’azione nel fondo superlativa (4° tempo) e un tempo di rilascio al poligono che ha fatto la differenza. Due errori al poligono, al primo e al quarto, contro l’unico commesso dalla stratosferica tedesca Dahlmeier che però ha concluso al secondo posto precedendo una sempre splendida Lisa Vittozzi, terza con lo stesso score al poligono di Doro.
E’ un momento storico questo per l’Italia del Biathlon, una magia che finalmente ha potuto vivere anche Anterselva, la capitale italiana della discplina.

nessuna atleta italiana aveva mai vinto sulla pista di casa, l’altoatesina, nata e cresciuta a pochi chilometri da qui, ci riesce trionfando per la prima volta nell’inseguimento nella sua carriera. Farlo con il pettorale giallo di leader della classifica generale rende ancora più straordinario questo risultato. Lisa Vittozzi aveva rotto lo storico tabù tricolore in questo format ad Oberhof, due settimane fa, Doro concede il bis con una prestazione straordinaria e sul podio sale anche la sua compagna di squadra, con Laura Dahlmeier che si inserisce tra le due nostre campionesse.

Dorothea Wierer sapeva bene che questa sarebbe stata la sua gara. Ha lavorato molto durante la pausa, pagando qualcosa in termini di condizione atletica nei primi appuntamenti di gennaio, ma qui si è presentata di nuovo al top, come dimostra anche il quarto tempo sugli sci, davanti a una fondista come Kaisa Mäkäräinen. Partiva ottava, ma con i distacchi ridotti maturati nelle sprint era conscia che nell’inseguimento la classifica poteva essere ribaltata. E così è stato.

Doro ha cominciato la sua gara con un errore a terra, ma davanti solo Dahlmeier e Hauser trovavano lo zero, così ha continuato la caccia alle posizioni di vertice senza problemi insieme a Lisa Vittozzi ed è insieme, appunto, che con il 100% al tiro nella seconda e nella terza serie si sono presentate in testa al quarto poligono con più di 20 secondi sulla Dahlmeier e le altre ancora più indietro. Qui il trend è continuato: un errore per Wierer, un errore per Dorothea. Così, a fare la differenza, sono stati i tempi di rilascio. Dorothea, come sempre un fulmine al poligono, è passata con 7 secondi di vantaggio su Lisa e sulla Dahlmeier, nella prima parte dell’ultimo giro ha fatto il vuoto e così alla fine ha gestito comodamente trionfando a braccia alzate, mentre la potenza della tedesca impediva la doppietta azzurra e costringeva Lisa Vittozzi ad “accontentarsi” (si fa per dire) del terzo posto.

Con Federica Sanfilippo 47esima, la giornata trionfale italiana è completata anche dalla quindicesima posizione di una Nicole Gontier sempre più in crescita che guadagna un posto nella mass start di domenica, e forse anche dal 28esimo posto di Paulina Fialkova, sempre più lontana in classifica generale dalle due italiane. Ora Wierer è al comando con 592 punti contro i 568 di Lisa, mentre al terzo posto sale l’altra slovacca, l’olimpionica Anastasia Kuzmina, a quota 485. Ma non è finita qui perché domenica 27 gennaio alle 12.45 c’è la mass start e Anterselva è pronta a esultare ancora.

Ordine d’arrivo Inseguimento femminile Cdm Anterselva (Ita)
1 WIERER Dorothea ITA 2 29:20.1
2 DAHLMEIER Laura GER 1 +6.0
3 VITTOZZI Lisa ITA 2 +16.2
4 ROEISELAND Marte Olsbu NOR 3 +33.9
5 KUZMINA Anastasiya SVK 4 +46.5
6 HAUSER Lisa Theresa AUT 2 +55.8
7 MAKARAINEN Kaisa FIN 4 +1:08.1
8 KRYUKO Iryna BLR 2 +1:08.7
9 HAECKI Lena SUI 2 +1:09.3
10 SIMON Julia FRA 3 +1:20.2

15 GONTIER Nicole ITA 3 +1:51.1
47 SANFILIPPO Federica ITA 6 +5:22.5

 

 

E la classifica generale di Coppa ora ci sorride ancora di più. Questa la situazione:

1 WIERER Dorothea Italy Italy 592
2 VITTOZZI Lisa Italy Italy 568
3 KUZMINA Anastasiya Slovakia Slovakia 485
4 ROEISELAND Marte Olsbu Norway Norway 477
5 FIALKOVA Paulina Slovakia Slovakia 473
6 MAKARAINEN Kaisa Finland Finland 405
7 CHEVALIER Anais France France 391
8 KRYUKO Iryna Belarus Belarus 391
9 OEBERG Hanna Sweden Sweden 380
10 HOJNISZ Monika Poland Poland 352
11 PREUSS Franziska Germany Germany 346
12 BESCOND Anais France France 305

A più tardi con la cronaca della gara più dettagliata