Gare

Biathlon Hochfilzen, la staffetta femminile è bellissima: terza dietro a Francia e Svezia

Biathlon Hochfilzen, la staffetta femminile è bellissima: terza dietro a Francia e Svezia.
Vittoria per la Francia nella staffetta femminile di Hochfilzen con il tempo di 1h14’27″1, con 4 ricariche, e precede la Svezia, 9 ricariche, a 10″4. L’Italia chiude terza con 4 ricariche e 18″5 di svantaggio.

Buon lancio di Rebecca Passler (al suo primo podio) che non sbaglia nulla al tiro e cede il cambio a Dorothea Wierer al secondo posto, a 15″9 dalla Svezia.

Dorothea Wierer è eccellente e velocissima al poligono, in particolare quarto, quando copre rapidamente i cinque bersagli, scavalcando la Francia che nel frattempo si era installata in vetta alla classifica. Italia dunque in testa con 12″8 di vantaggio sulla Francia e 22″8 sulla Svezia.

Molto bene anche Samuela Comola che mantiene la vetta dopo la prima serie di tiro, che è perfetto, mentre utilizza una ricarica nel tiro in piedi, ma approfittando degli errori delle altre, continua a mantenere il comando. Ora però Francia, Svezia e Germania sono a ridosso dell’Italia.

All’ultimo cambio Lisa Vittozzi prende il testimone in quarta posizione con 19 secondi di ritardo dalla Svezia, che precede Francia e Germania appaiate a 11 secondi dalla battistrada. Vittozzi usa due ricariche nel tiro a terra e combatte con Herrmann per il terzo posto. Nell’ultima sessione di tiro la Germania salta e Vittozzi si invola verso il traguardo certa del terzo posto finale. Biathlon Hochfilzen la staffetta 

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment