Gare

Biathlon: Hofer ottimo quarto a Sjusjoen

Il biathlon scalda i muscoli dei protagonisti con una gara organizzata prima dell’opening di Coppa del Mondo previsto il prossimo week end a Östersund (SWE). A Sjusjoen, in Norvegia, si è effettuata infatti, una sprint maschile e femminile. Nella gara delle donne, che vedeva al via praticamente tutte le protagoniste principali del circuito di Coppa del mondo, ad eccezione di Laua Dahlmeier, Gabriela Koukalova e Kaisa Makarainen, il successo è andato alla tedesca Denise Herrmann, la qualche ha concluso i 7,5 km in programma con il tempo di 20’52″1 ed un errore al poligono. Alle sue spalle la bielorussa Nadezhda Skardino a 8″7 senza errori, terza l’altrta bielorussa Iryna Kryuko a 22″6 sempre senza errore. Buona la performance di Lisa Vittozzi, decima senza errori al poligono e con un ritardo di 48″9, mentre Dorothea Wierer (vittima nei giorni scorsi di un attacco influenzale) è finita dodicesima con un errore nella serie in piedi, Alexia Runggaldier trentottesima a 1’57” senza errori e Federica Sanfilippo sessantesima a 2’59″7 con due errori equamente divisi.

Ottimo comportamento degli italiani anche nella sprint maschile disputata sono una fitta nevicata e dominata come da prassi dal francese Martin Fourcade che pare avere superato il periodo di appannamento accusato durante la preparazione estiva. Il francese ha sparato con grande precisione, tagliando il traguardo in 24’20″1, alle sue spalle i norvegesi Erlend Bjoentegaard a 13″2 e Johannes Boe a 27″6, con Lukas Hofer quarto a meno di 3″ dal podio senza errori al poligono e Dominik Windisch undicesimo con un errore. Buono anche il ventunesimo osto senza errori di Thomas Bormolini. Domenica 19 novembre seconda giornata di competizioni con le mass start.

Ordine d’arrivo sprint femminile Sjusjoen (Nor):
1. Denise Herrmann (Ger) 1 20’52″1
2. Nadezhda Skardino (Blr) 0 +8″7
3. Iryna Kryuko (Blr) 0 +22″6
4. Anais Bescond (Fra) 1 +23″5
5. Hilde Fenne (Nor) 1 +26″5
6. Yuliia Zhuravok (Ucr) 0 +26″6
7. Darya Domracheva (Blr) 1 +28″7
8. Valj Semerenko (Ucr) 1 +36″5
9. Olena Pidrushna (Ucr) 1 +40″2
10. Lisa Vittozzi (Ita) 0 +48″9

12. Dorothea Wierer (Ita) 1 +54″7
38. Alexia Runggaldier (Ita) 0 +1’57″0
60. Federica Sanfilippo (Ita) 2 +2’59″7

Ordine d’arrivo sprint maschile Sjusjoen (Nor):
1. Martin Fourcade (Fra) 0 24’20″6
2. Erlend Bjoentegaard (Nor) 0 +13″2
3. Johannes Boe (Nor) 2 +27″6
4. Lukas Hofer (Ita) 0 +30″4
5. Tarjei Boe (Nor) 1 +44″8
6. Benjamin Doll (Ger) 1 +58″2
7. Lars Birkeland (Nor) 1 +1’01″1
8. Fredrik Gjesbakk (Nor) 2 +1’10″1
9. Johannes Kuhn (Ger) 2 +1’13″1
10. Erik Lesser (Ger) 0 +1’13″9

11. Dominik Windisch (Ita) 1 +1’14″9
21. Thomas Bormolini (Ita) 0 +1’39″5

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment