Gare

Biathlon: i Boe brothers dominano la sprint

Johannes Boe non si ferma e ha tutte le intenzioni per affermarsi quale biathleta pià forte di tutti i tempi. Insomma, l’Ole Einar Bjørndalen del futuro. Anche questa mattina si è imposto nella sprint 10 km  commettendo un solo errore al poligono, il che ha illuso per un attimo il fratello Tarjei di poterlo battere. Invece è arrivato a 7″9 lottando quasi al fotofinish con il tedesco Doll. Niente da fare invece per Martin Fourcade, infallibile al tiro ma un po’ affaticato sul fondo. Ha concluso la sua sprint a 15 secondi da Johannes e a 5 dal terzo posto nonostante due netti. Pià staccato il forte Loginov che è arrivsto quinto 5 secondi prima di Lukas Hofer che ha commesso un solo errore al primo poligono ma poi nel fondo è stato trai i migliori. Buio totale invece per Dominik Windish che al secondo poligono ha centrato solo 2 bersagli su 5, quindi con 4 errori totali è deragliato fino alla 68esima piazza a oltre 2 minuti da Boe. Meglio hanno fatto Bormolini che ha chiuso 36esimo, mentre Montello gli è poco dietro (41esimo). Nel primo pomeriggio tocca alle nostre Azzurre Wierer-Vittozzi…

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment