Gare

Biathlon: Lisa Vittozzi sul podio di Kontiolahti

La pursuit di Kontiolahti regala a Lisa Vittozzi il primo podio individuale della carriera, strameritato nonostante la giovane età (22 anni, Carabinieri) di quella che si presenta come l’atleta più solida per il futuro del biathlon femminile italiano.
La gara di Vittozzi ha vissuto un solo momento di difficoltà, al secondo poligono, quando l’errore, pareva averla messa fuori dai giochi per le posizioni di vertice. Così non è stato, sia per gli errori di molte delle altre protagoniste della gara, sia per la consistente tenuta dell’azzurra che non ha mai mollato, né sugli sci, nel al tiro, dove non ha più sbagliato nulla, uscendo dall’ultimo poligono in terza posizione, alle spalle della leader di Coppa del mondo, Laura Dahlmeier, e della francese Marie Dorin. Alle spalle, una serie di atlete affamate di risultati a paritre dalla bielorussa Darya Domracheva, che ha provato il recupero sull’azzurra sull’ultima salita, ma ha dovuto cedere alla resistenza ad oltranza di Vittozzi che ha cercato e voluto il posto sul podio.
E’ la terza azzurra, quest’anno, a raggiungere un podio individuale, dopo Wierer e Runggaldier, e porta a 10 i podi del biathlon azzurro in stagione.
gara difficile per le altre italiane, con Dorothea Wierer che commette cinque errori al tiro e termina in 37/a posizione, mentre è 43/a Federica Sanfilippo e 49/a si piazza Alexia Runggaldier.
Domenica 12 marzo il programma prevede la staffetta singola con Lisa Vittozzi e Lukas Hofer e la staffetta mista con Dorothea Wierer, Federica Sanfilippo, Giuseppe Montello e Dominik Windisch.

Ordine d’arrivo pursuit 10 km Kontiolahti:
1. Laura Dahlmeier 1 29’54″4
2. Marie Dorin FRA 2 +16″5
3. Lisa Vittozzi ITA 1 +19″9
4. Darya Domracheva BLR 3 +21″9
5. Paulina Fialkova SVK 0 +23″9
6. Lisa Hauser AUT 0 +27″
7. Iryna Varvynets UKR 0 +32″6
8. Celia Aymonier FRA 2 +38″1
9. Anais Chevalier FRA 0 +39″0
10. Gabriela Koukalova CZE 2 +44″8

37. Dorothea Wierer ITA 5 +2’50″9
43. Federica Sanfilippo ITA 4 +3’24″5
49. Alexia Runggaldier ITA 3 +3’45″8

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment