Gare

Biathlon: l’Italia suona la settima

Un sorriso a metà per il quartetto azzurro che ha chiuso la staffetta di Pokljuka. al settimo posto. Lukas Hofer, Dominik Windisch, Giuseppe Montello e Thomas Bormolini hanno tagliato il traguardo dunque fuori dal podio ma facendo comunque una gara di vertice sino alle battute conclusive. Il successo è andato alla favoritissima Francia che ha preceduto la Russia di 15″7 e la Germania di 21″5.

La gara femminile è stata un testa a testa fra Germania e Francia, con le tedesche che hanno preceduto le transalpine di 10″1, terza l’Ucraina a 37″7. Dodicesima l’Italia che ha dato un turno di riposo a Dorothea Wierer: al suo posto Nicole Gontier schierata al fianco di Lisa Vittozzi, Alexia Runggaldier e Federica Sanfilippo con due giri di penalità e un ritardo di quasi 4′. Il prossimo appuntamento è fissato da venerdì 16 a domenica 18 dicembre a Nove Mesto con una sprint, pursuit e mass start alla quale prenderanno parte gli stessi elementi di questa settimana: Montello, Hofer, Windisch e Bormolini fra gli uomini e Wierer, Sanfilippo Vittozzi, Runggaldier, Gontier e Oberhofer fra le donne

Ordine d’arrivo staffetta maschile Pokljuka (Slo):
1. Francia (Beatrix/Fillon Maillet/Desthieux/M. Fourcade) 0+7 1h11’56″5
2. Russia (Tsvetkov/Babikov/Eliseev/Shipulin) 1+6 +15″7
3. Germania (Lesser/Dorfer/Doll/Schempp) 0+11 +21″5
4. Ucraina 0+6 +36″3
5. Repubblica Ceca 0+6 +48″9
6. Austria 1+6 +54″2
7. Italia (Hofer/Windisch/Montello/Bormolini) 0+9 +1’04″1
8. Svizzera 0+10 +1’05″6
9. Norvegia 1+13 +1’27″0
10. Canada 1+7 +1’44″7

Ordine d’arrivo staffetta maschile Pokljuka (Slo):
1. Germania (Hinz/Hildebrand/Hammerschmidt/Dahlmeier) 0+9 1h11’31″1
2. Francia (Chevalier/Braisaz/Aymonier/Dorin Habert) 0+3 +10″1
3. Ucraina (Varvynets/Dzhima/Pidhrushna/Merkushyna) 0+3 +37″7
4. Repubblica Ceca 2+9 +56″3
5. Norvegia 2+15 +2’01″6
6. Russia 0+8 +2’08″6
7. Polonia 0+6 +2’19″4
8. Svezia 0+6 +2’19″7
9. Bielorussia 0+5 +2’24″7
10. Svizzera 1+10 +3’18″3

12. Italia (Vittozzi/Gontier/Runggaldier/Sanfilippo) 2+12 +3’48″6

About the author

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment