Gare

Biathlon: Vittozzi super seconda!

Non ci sono dubbi, siamo la squadra da battere. Con una Lisa Vittozzi così straripante e una Dorothea Wierer sempre lucida e convinta a mantenere la leadership della classifica generale, andiamo a 100 all’ora. Nella 7,5 Km Sprint di Rupholding è mancata solo la vittoria nell’ennesima gara che è invece andata alla russa, dal 2008 narturalizzata slovacca, Anastasyia Kuzmina, capce di portare a casa il bottino pieno grazie a tre session di 2,5 km di fondo memorabili. Sono 11,5 i secondi di vantaggio su Lisa che con due netti al tiro si è assicurata la piazza d’onore, piazzandosi davanti alla svedese Oeberg, anche lei autrice di due netti al tiro. Un errore invece commesso dalla norvegese al secondo poligono che ha fatto pari e patta con quello di Dorothea, ma è stata più forte nel fondo, così Wierer ha concluso al sesto posto, battuta anche dalla francese Bescond, ma è riuscita a rimanere davanti alla francese Brasaz, settima a pari merito con la connazionale Chevalier, pericolosa per la classifica generale. Solo 14esima la Fialkova che è terza nell’overall, dunque tutto procede secondo le speranze e i piani1 ceerto è che la sfida ora diventa tutta italiana con Lisa che è sempre più vicina a Dorothea. Un sogno!
Più imprecise Gontier (2 errori) e Sanfilippo (3 errori) che sono uscite dalle top 30.
Dunque, nella classifica generale ora Dorothea Wierer sale a 476 punti ma Lisa Vittozzi  (sempre più leader sella sprint) ora la insegue a soli 26 punti, dunque con 450 punti è seconda, mentre Fialkova,  rimane terza a 401 punti., segue la francese Chevalier. Sembra invece ormai spacciata la finlandese Kaisa Mäkäräinen, vincitrice dell’ultima Coppa, anche se pèotrebbe veniure fuori alla distanza, specialmente nelle gare americane.

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment