Gare

Biathlon: Wierer consolida la leadership

Marte Olsbu Roeiselan vince col fiatone la sprint femminile di Nove Mesto, sesta gara stagionale di Coppa del mondo. La norvegese, che dall’inizio dell’anno non era mai entrata nelle dieci, ha dovuto attendere fino alla fine prima di esultare per l’arrivo della rientrante Laura Dahlmeier. La campionessa tedesca, detentrice della sfera di cristallo, ha saltato le prime tappe dell’anno ma ha dimostrato di essere già in piena forma, con un errore al poligono e soltanto 4″5 di distacco dalla vincitrice, mentre Paulina Fialkova si è piazzata terza a 8″5. Il duello fra Dorothea Wierer e Kaisa Makarainen per la classifica generale ha vissuto invece una giornata favolrevole all’azzurra, alla fine nona con due errori e un distacco di di 38″3, mentre la finlandese ha commesso addirittura 5 errori, terminando 58sima e acciuffando la qualificazione alla pursuit di sabato per il rotto della cuffia. Diciottesima piazza per Lisa Vittozzi con due errori (gli ultimi due della serie in piedi), mentre Federica Sanfilippo ha raccolto il trentaduesimo posto con due errori. Fuori dalle sessanta Alexia Runggaldier e Nicole Gontier.

In classifica generale Wierer guadagna punti sulla Makarainen salendo a quota 284 punti contro i 267 della Fialkova e i 245 della Makarainen, con Vittozzi quarta con 225. Dorothea guadagna anche il pettorale rosso nella graduatoria sprint con 146 punti, davanti a Fialkova con 12 e Makarainen con 114. Il programma di sabato prevede alle ore 15 la pursuit maschile con Giusepep Montello, Lukas Hofer e Thierry Chenal, donne in pista alle ore 17.

Ordine d’arrivo sprint femminile Nove Mesto (Cze):
1. Marte Olsbu Roeiselan (Nor) 0 14’11″2
2. Laura Dahlmeier (Ger) 1 +4″5
3. Paulina Fialkova (Cze) 0 +8″5
4. Anais Chevalier (Fra) 1 +14″8
5. Lena Haecki (Svi) 1 +20″8
6. Hanna Oeberg (Sve) 0 +31″0
7. Vita Semerenko (Ucr) 1 +31″4
8. Kinga Zbylut (Pol) 0 +23″8
9. Dorothea Wierer (Ita) 2 +38″3
10. Irina Starykh (Rus) 0 +40″9

18. Lisa Vittozzi (Ita) 2 +58″5
32. Federica Sanfilippo (Ita) 2 +1’25″5
70. Alexia Runggaldier (Ita) 3 +2’33″8
80. Nicole Gontier (Ita) 4 +2’47″2

About the author

Marco Di Marco

Marco Di Marco

Nasce a Milano tre anni addietro il primo numero di Sciare (1 dicembre 1966). A sette anni il padre Massimo (fondatore di Sciare) lo porta a vedere i Campionati Italiani di sci alpino. C’era tutta la Valanga Azzurra. Torna a casa e decide che non c’è niente di più bello dello sci. A 14 anni fa il fattorino per la redazione, a 16 si occupa di una rubrica dedicata agli adesivi, a 19 entra in redazione, a 21 fa lo slalom tra l’attrezzatura e la Coppa del Mondo. Nel 1987 inventa la Guida Tecnica all’Acquisto, nel 1988 la rivista OnBoard di snowboard. Nel 1997 crea il sito www.sciaremag.it, nel 1998 assieme a Giulio Rossi dà vita alla Fis Carving Cup. Dopo 8 Mondiali e 5 Olimpiadi, nel 2001 diventa Direttore della Rivista, ruolo che riveste anche oggi.

Add Comment

Click here to post a comment